L'ex premier albanese Berisha agli arresti domiciliari

Indagato per corruzione, ha ignorato le disposizioni del giudice

La Corte albanese contro la Corruzione e la Criminalità organizzata ha approvato la richiesta della Procura speciale di sottoporre agli arresti domiciliari l'ex premier di centrodestra Sali Berisha, principale figura dell'opposizione, indagato per presunta corruzione. A ottobre la Corte speciale aveva disposto l'obbligo per Berisha di presentarsi due volte al mese davanti alla polizia giudiziaria e di non lasciare il Paese, ma per tre volte di seguito l'ex premier ha ignorato l'ordinanza del giudice ed è per questo che la Procura ha chiesto una misura cautelare più dura nei suoi confronti.