Juventus, Allegri sul derby con l'Inter, "Un confronto come una partita di guardie e ladri"

La Juventus vince 3-0 contro il Sassuolo, portandosi a 49 punti e avvicinandosi all'Inter. Allegri si concentra sulla prossima partita contro il Lecce e sottolinea l'importanza di prendere un passo alla volta. Dionisi del Sassuolo ammette gli errori ma ritiene il risultato troppo severo.

Calcio: Juve; Allegri, 'Inter-Juve? Come guardie e ladri'

Calcio: Juve; Allegri, 'Inter-Juve? Come guardie e ladri'

"Abbiamo disputato una partita molto matura, era fondamentale ottenere la vittoria: abbiamo dimostrato il giusto spirito, abbiamo raggiunto i 49 punti e ci siamo distanziati di 16 lunghezze", ha dichiarato il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, dopo il successo per 3-0 contro il Sassuolo. Attualmente l'Inter si trova a soli due punti di distanza, ma Allegri risponde: "Non sono abituato a pensare a queste questioni - ha replicato durante la conferenza stampa - dobbiamo concentrarci sulla trasferta a Lecce, che non sarà semplice perché sono una squadra tosta e in casa concedono poco. Successivamente, ci dedicheremo all'Empoli: pensiamo ad un passo alla volta". Durante un'intervista con Dazn, ha fatto una metafora: "È un po' come giocare a guardie e ladri, con i ladri che scappano e le guardie che li inseguono", commentando la sfida a distanza tra la sua Juventus e l'Inter. Vlahovic e Chiesa hanno ritrovato il gol insieme: "Dusan è molto più tranquillo, ha attraversato un periodo difficile ma ha tutto il tempo per raggiungere la maturità necessaria per gestire tutte le critiche - ha detto Allegri riguardo al serbo - e poi abbiamo bisogno anche del miglior Chiesa: è in buona forma fisica, sono contento per il suo gol". Il Sassuolo ha lasciato lo Stadium con tre gol subiti: "Abbiamo commesso degli errori e non siamo stati perfetti, ma il risultato finale è troppo severo", ha commentato Alessio Dionisi, allenatore del Sassuolo, aggiungendo: "Sono particolarmente arrabbiato per il terzo gol: sono stanco di vedere errori del genere". Ora bisogna concentrarsi sulla lotta per la salvezza, visto che la zona retrocessione è a soli due punti di distanza: "Dobbiamo crescere e raggiungere i nostri obiettivi, saranno i dettagli a fare la differenza", ha concluso l'allenatore dei neroverdi.