Israele, colpiti ieri a Gaza 100 obiettivi terroristici

Le forze armate israeliane hanno colpito ieri oltre 100 obiettivi terroristici a Gaza. Le operazioni si sono concentrate a Khan Yunis e nel campo profughi di el-Bureij. La arteria Sallah a-Din è chiusa al traffico. Gli abitanti possono raggiungere Rafah passando dalla strada costiera.

Oltre 100 'obiettivi terroristici' sono stati colpiti ieri a Gaza da forze di terra, di mare e da velivoli delle forze armate israeliane (Idf). Lo ha reso noto il portavoce militare. Sul terreno le operazioni si concentrano ancora a Khan Yunis (nel settore meridionale della striscia di Gaza) e nel vicino campo profughi di el-Bureij. In particolare, sono state distrutte rampe di lancio di razzi che erano puntati verso Israele. Il portavoce militare israeliano Avichay Adraee, che si esprime in arabo, ha informato la popolazione di quella zona che la arteria Sallah a-Din (la principale della Striscia) resta chiusa al traffico perché è zona di combattimento. Per allontanarsi dal pericolo gli abitanti dei campi profughi del settore centrale della Striscia - ha aggiunto - possono ancora raggiungere Rafah, all'estremo sud, passando dalla strada costiera.