Intesa Mossad-Qatar, ostaggi a Gaza riceveranno medicine

Annuncio dell'ufficio del primo ministro dopo inizio Shabbat

Nei prossimi giorni gli ostaggi israeliani trattenuti a Gaza da oltre tre mesi potranno ricevere le medicine di cui necessitano. Lo ha reso noto l'ufficio del premier Benyamin Netanyahu secondo cui questo sviluppo - richiesto da tempo da Israele - si è reso possibile in seguito ad intese fra il capo del Mossad David Barnea e il Qatar. Nello stesso contesto è previsto anche l'ingresso a Gaza di altri aiuti umanitari, ha precisato l'ufficio di Netanyahu. Questo annuncio è giunto dopo che in Israele era iniziato il riposo sabbatico. Ciò ha fatto pensare ai media che dietro le quinte si sia verificato uno sviluppo improvviso.