Lunedì 15 Aprile 2024

Il Csm assolve Ferri per il caso 'hotel Champagne'

Camera ha negato utilizzo intercettazioni, unica fonte di prova

Il Csm assolve Ferri per il caso 'hotel Champagne'

Il Csm assolve Ferri per il caso 'hotel Champagne'

L'ex sottosegretario alla giustizia ed ex leader di Magistratura Indipendente Cosimo Ferri è stato assolto dal Csm nel processo disciplinare nel quale doveva rispondere di "comportamento gravemente scorretto" per la riunione del 9 maggio 2019 all'hotel Champagne, con l'ex pm Luca Palamara, Luca Lotti e cinque consiglieri del Csm allora in carica, riunione durante la quale si discuteva della nomina del Procuratore di Roma. La Camera aveva negato l'utilizzo delle intercettazioni e trattandosi dell'unica prova, la sezione disciplinare - non ha sollevato nuovo conflitto di attribuzione - e ha deciso per l'assoluzione.