Lunedì 22 Aprile 2024

Fontana, IA sia strumento per servire l'umanità e non viceversa

Deve essere aperta, comprensibile, trasparente, partecipata

Fontana, IA sia strumento per servire l'umanità e non viceversa

Fontana, IA sia strumento per servire l'umanità e non viceversa

"L'Intelligenza Artificiale cerca di imitare l'uomo nel ragionamento, nell'apprendimento, nella pianificazione e nella creatività. Ma non deve essere un nostro sostituto. Va infatti mantenuta la sua natura di strumento destinato a servire l'umanità e non viceversa. E per realizzare questa finalità deve essere aperta, comprensibile, trasparente, partecipata". Lo ha detto il presidente della Camera Lorenzo Fontana aprendo la presentazione del rapporto del Comitato di vigilanza sull'attività di documentazione dal titolo "Utilizzare l'Intelligenza Artificiale a supporto del lavoro parlamentare". "Auspico l'apertura - ha sottolineato il Presidente - di un confronto tra le istituzioni per mettere insieme tutti i progetti avviati e tutte le idee in fase di sviluppo e di realizzazione, per valorizzare il nostro patrimonio legislativo e di informazione. Questo confronto contribuirà a creare una strada italiana, condivisa tra le istituzioni, per l'utilizzo di queste tecnologie". "La nostra linea di indirizzo è di profondo equilibrio: né apocalittici né integrati", ha affermato Anna Ascani, vicepresidente della Camera e presidente del comitato. All'incontro, cui erano presenti i componenti del comitato, tra cui le deputate Ilaria Cavo e Rosaria Tassinari, è stata lanciata una manifestazione di interesse rivolta a giovani studiosi, ricercatori, centri di competenze universitari, enti di ricerca, per raccogliere progetti di utilizzo dell'Intelligenza Artificiale generativa per reperire e organizzare informazioni qualificate, per supportare la predisposizione degli atti di iniziativa, per far conoscere la documentazione e l'attività parlamentare in modo più completo e inclusivo. I relatori, i professori Paolo Benanti, Rita Cucchiara, Gianluca Misuraca, hanno illustrato i profili etici e tecnologici alla base delle proiezioni di sviluppo e utilizzo dell'Intelligenza Artificiale generativa.