Venerdì 24 Maggio 2024

Elezioni alle Maldive, test sulla rivalità tra Cina e India

Il presidente è fautore del riavvicinamento a Pechino

Elezioni alle Maldive, test sulla rivalità tra Cina e India

Elezioni alle Maldive, test sulla rivalità tra Cina e India

Le Maldive votano oggi per le elezioni legislative che si presentano come un test per la politica di riavvicinamento del presidente Mohamed Muizzu alla Cina, a scapito dell'India, da tempo potenza dominante nell'arcipelago turistico dell'Oceano Indiano. Le isole delle Maldive che si trovano nell'Oceano Indiano, occupano una posizione strategica sulle principali rotte marittime internazionali est-ovest, e sono diventate un focolaio di rivalità geopolitica tra India e Cina. Il presidente, 45 anni, è stato uno dei primi a votare alla Tajuddin School della capitale Malé. Da quando Mohamed Muizzu è entrato in carica alla fine del 2023, i parlamentari hanno bloccato tre delle sue nomine governative e rifiutato alcune delle sue proposte di bilancio. L'attuale parlamento, dominato dal Partito Democratico Maldiviano (Mdp) filo-indiano del suo predecessore Ibrahim Mohamed Solih, ha cercato di contrastare i suoi sforzi per riorientare la diplomazia dell'arcipelago. Si prevede che le divisioni all'interno dei principali partiti politici, compreso il Congresso nazionale del popolo (Pnc) di Muizzu, impediranno ai partiti di ottenere una maggioranza netta, dicono gli osservatori, e renderanno necessaria la formazione di una coalizione. Si prevede che il rilascio, giovedì, del mentore del leader, l'ex presidente Abdulla Yameen, a seguito della revoca da parte di un tribunale della sua condanna a 11 anni di carcere per corruzione e riciclaggio di denaro, dovrebbe rafforzare Muizzu. L'India considera l'arcipelago parte della sua sfera d'influenza, ma le Maldive sono cadute nell'orbita della Cina, il suo maggiore creditore estero, con l'elezione di Muizzu. Sempre a marzo, Malé ha firmato un accordo di "assistenza militare" con Pechino che mira a "rafforzare i legami bilaterali", secondo il ministero della Difesa delle Maldive.