Domani 1,5 milioni di prestazioni a rischio per sciopero medici

Sciopero nazionale di 24 ore dei medici, dirigenti sanitari e infermieri: 1,5 milioni di prestazioni sanitarie a rischio. Garantite le urgenze. Manifestazioni in tutta Italia. Sit-in a Roma.

Sciopero dei medici, domani a rischio 1,5 milioni di prestazioni
Sciopero dei medici, domani a rischio 1,5 milioni di prestazioni
Circa 1,5 milioni di prestazioni sanitarie potrebbero saltare a causa dello sciopero nazionale di 24 ore indetto per domani, 5 dicembre, da parte dei medici, dei dirigenti sanitari e degli infermieri. Lo stima il sindacato dei medici ospedalieri Anaao Assomed, precisando che sono a rischio tutti i servizi, compresi gli esami di laboratorio, gli interventi chirurgici (circa 30mila quelli programmati che potrebbero essere rinviati), le visite specialistiche (180 mila) e gli esami radiografici (50mila). Tuttavia, le prestazioni d'urgenza saranno garantite. Lo sciopero, proclamato da Anaao Assomed e Cimo-Fesmed, e per il comparto dal sindacato Nursing Up, prenderà il via alle 00.00 del 5 dicembre e coinvolgerà il 50% dei sindacalizzati. Le ragioni della protesta sono almeno 5: assunzioni di personale, detassazione di una parte della retribuzione, risorse congrue per il rinnovo del contratto di lavoro, depenalizzazione dell'atto medico, cancellazione dei tagli alle pensioni. In occasione dello sciopero si svolgeranno manifestazioni in tutta Italia. I leader delle associazioni parteciperanno al Sit-in previsto a Roma in Piazza SS Apostoli alle ore 11.30.