Delitto Rancilio: gip convalida il fermo, 'figlio in carcere'

Guido Gobbi ancora ricoverato al Policlinico

Per l'omicidio della madre di 73 anni Fiorenza Rancilio, il figlio Guido Pozzolini Gobbi Rancilio deve stare in carcere. Lo ha stabilito il gip di Milano Giulio Fanales, convalidando il fermo e disponendo la misura cautelare nei confronti del 35enne. Al momento l'uomo si trova ricoverato al Policlinico di Milano, dove è stato portato mercoledì scorso dopo la scoperta del cadavere nella loro abitazione in centro a Milano, per via dello stato confusionale in cui si trovava a causa dell'assunzione di psicofarmaci. All'interrogatorio di questa mattina si è avvalso della facoltà di non rispondere.