Cremlino, raid oggi su obiettivi militari, non rappresaglie

Dopo bombardamento ucraino su mercato a Donetsk con 27 morti

Cremlino, raid oggi su obiettivi militari, non rappresaglie
Cremlino, raid oggi su obiettivi militari, non rappresaglie

I bombardamenti russi di oggi su Kiev e Kharkiv non erano diretti su obiettivi civili e "non sono stati rappresaglie" per l'attacco ucraino che domenica ha ucciso 27 persone in un mercato di Donetsk. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, citato dalle agenzie russe.