Venerdì 19 Aprile 2024

Comunità ebraica, 'corteo Non una di meno esclude israeliane'

'Denunciano solo un orrore, ma nel mondo ce ne sono altri'

Comunità ebraica, 'corteo Non una di meno esclude israeliane'

Comunità ebraica, 'corteo Non una di meno esclude israeliane'

Il corteo di Non una di Meno per l'8 marzo "non è assolutamente aperto a tutte. Non lo era il 25 novembre e non lo è adesso. Il manifesto che evidenzia che c'è solo quello di dolore e di orrore da denunciare, rispetto a mille che ci sono nel mondo, e già questo spiega che si è fatta una scelta di campo, di stare solo da una parte". Lo ha detto all'ANSA, la presidente dell'Unione delle comunità ebraiche italiane, Noemi Di Segni a proposito della manifestazione transfemminista organizzata per l'8 marzo da Non una di meno che nella piattaforma chiede "il cessate il fuoco su Gaza per fermare il genocidio, la fine dell'apartheid e dell'occupazione coloniale in Palestina".