Circolare Cc, massima attenzione a segnalazioni violenze

Arma ai Comandi, accurata e tempestiva gestione degli interventi

In caso di segnalazioni di "episodi di maltrattamenti, violenze e atti persecutori nei confronti di vittime vulnerabili" è fondamentale "un'accurata e tempestiva gestione degli interventi": ogni segnalazione deve essere "gestita, fin dal primo momento, con la massima attenzione, con adeguata sensibilità e nella piena osservanza delle procedure stabilite". E' quanto scrive il comando generale dei Carabinieri in una circolare inviata a tutti i comandi e alle stazioni sul territorio dopo la morte di Giulia Cecchettin. La nota porta la data del 29 novembre ed è firmata dal generale Arturo Guarino, capo del secondo reparto del comando generale dell'Arma. Oltre all' "importanza" di una tempestiva e accurata gestione degli interventi, si richiamano i comandi a mettere in campo "iniziative finalizzate alla ricerca di eventuali persone scomparse o autori di condotte violente, nonché delle attività di polizia giudiziaria da svolgere, nell'immediatezza dell'acquisizione delle notizie e indipendentemente dalla formalizzazione della denuncia". In particolare, dice ancora il comando generale, è necessario "istruire il personale dipendente affinché ciascuna segnalazione" venga gestita con la massima attenzione "fin dal primo momento" e che "determini sempre" sia "l'invio sul posto di una pattuglia per contattare il segnalante (vittima, testimone, persona informata) e acquisire elementi utili a delineare un primo quadro di situazione" da riferire ai superiori, sia "l'attivazione dei reparti territorialmente competenti", anche "ricorrendo ai militari 'reperibili'."