Lunedì 20 Maggio 2024

Biden ironizza su Trump, io un adulto contro un bambino

'Democrazia in gioco, informazione credibile cruciale'

Biden ironizza su Trump, io un adulto contro un bambino

Biden ironizza su Trump, io un adulto contro un bambino

Joe Biden veste i panni di Comedian-in-chief alla cena dei corrispondenti della Casa Bianca. E con l'ironia attacca il suo rivale Donald Trump. "Siamo in piena campagna elettorale. L'età è un problema, sono un adulto che corre contro un bambino di sei anni", ha detto il presidente dal palco dell'hotel Hilton di Washington, fuori dal quale decine di manifestanti hanno protestato per la Gaza gridando ai giornalisti che partecipavano alla cena "vergognatevi" per la copertura della guerra. Le proteste hanno accolto hanno anche il presidente e la First Lady Jill. Definendo Trump "Sleepy Don" per essersi appisolato in tribunale durante le udienze per il suo processo per il pagamento alla pornostar, Biden ha sottolineato che "l'età è l'unica cosa" che lo accomuna con l'ex presidente, "anche se io posso contare su una vicepresidente che mi appoggia", ha scherzato in riferimento ai rapporti ormai spezzati fra l'ex presidente e il suo ex vice Mike Pence. Sul procedimento penale contro Trump, il presidente ha ironizzato: "ha avuto giorni tempestosi", ha detto con un gioco di parole sulla pornostar Stormy, che vuol dire tempestoso. "Avete sentito cosa ha detto Donald sul campo di battaglia della guerra di secessione? Ha detto: Gettysburg, wow. Il suo discorso è stato così imbarazzante che Robert E Lee si è arreso di nuovo", ha aggiunto Biden fra le risate della sala. Il presidente è poi passato a un tono più serio. Ha assicurato che continuerà a battersi per i giornalisti americani detenuti all'estero. Ai media presenti ha detto: "c'è qualcuno che vi dice che siete nemici del popolo. Ma questo è sbagliato e pericoloso. Rischiate la vita per il vostro lavoro". Pur non chiedendo ai media di schierarsi o di prendere una posizione, Biden li ha esortato a "rendersi conto della gravità del momento. Ognuno di noi ha un ruolo da giocare nell'assicurarsi che la democrazia duri. Io ho un ruolo, ma con tutto il rispetto lo avete anche voi. Nell'era della disinformazione, un'informaizone credibile in cui la gente può credere è più importante che mai". Le parole di Biden sono state seguite da quelle del comico Colin Jost di Saturday Night Live, che con le sue battute non ha risparmiato nessuno, neanche il presidente. "Sono le dieci passate e Sleepy Joe è ancora sveglio", ha esordito fra gli applausi, anche si Biden. La sua ironia ha animato la sala e, a sorpresa, il comico ha chiuso il suo intervento con un endorsment a Biden. "Ho perso mio nonno quest'anno. Presidente lei è stata l'ultima persona per cui ha votato" in una Staten Island, un'area di New York, che per la maggioranza vota Trump.