Juventus-Lione (Ansa)
Juventus-Lione (Ansa)

Torino, 7 agosto 2020 - Non basta la doppietta di un gigantesco Cristiano Ronaldo alla Juventus, che batte sì il Lione nel match di ritorno degli ottavi di finale di Champions League, ma solo per 2-1. Un risultato che, alla luce dell'1-0 dell'andata, significa eliminazione. Dopo lo svantaggio iniziale, causato dalla rete su rigore di Depay, la Vecchia Signora risponde dal dischetto con CR7, che nel secondo tempo si rende protagonista pure della magia che vale il sorpasso. Ma l'assalto finale non porta a nulla di buono per Madama, che vede così infrangersi il sogno di qualificarsi alla Final Eight di Lisbona. 

DEPAY FREDDA LA JUVE

Come nelle attese Dybala c'è, ma parte dalla panchina. Al suo posto ecco Higuain, con Bernardeschi e Ronaldo ai suoi lati. Sorpresa invece nell'undici titolare di Rudi Garcia, che sceglie Ekambi accanto a Depay e non Dembélé. Il primo squillo del match è di marca francese, con Aouar che impegna Szczesny all'8'. Passano quattro minuti e il direttore di gara Zwayer ha un abbaglio clamoroso: Bentancur entra in maniera pulita nella propria area su Aouar, ma per l'arbitro è rigore. Sul dischetto si presenta Depay, che con uno scavetto beffa Szczesny. La Vecchia Signora reagisce immediatamente ed è clamorosa l'occasione che Bernardeschi si costruisce scappando sul fondo e dribblando mezza difesa avversaria, compreso Lopes, ma sul più bello e con la porta spalancata si fa rimontare da Marcelo. Ghiotta anche la chance subito dopo per Ronaldo, che da buona posizione manda di testa la sfera sopra la traversa. 

RONALDO RISPONDE

Con il trascorrere dei minuti l'intensità degli attacchi dei bianconeri cala e il Lione non corre grossi rischi. Lopes è inoperoso, almeno fino al 40', quando si deve superare sulla punizione di Ronaldo. Da un altro calcio piazzato, questa volta di Pjanic, nasce il fallo di mano di Depay, che causa il penalty (altrettanto generoso quanto il primo) in favore della Juventus. Penalty trasformato perfettamente da Ronaldo, che impatta il risultato prima dell'intervallo. 

MAGIA CR7, MA NON BASTA

Al rientro in campo la gara è bloccata. Il possesso palla è controllato dalla squadra di Maurizio Sarri, che tuttavia non riesce a trovare il varco giusto. Gli ospiti alzano il muro, impedendo a Madama addirittura di tirare, ma quando Ronaldo lo fa, al 59', si inventa un sinistro fantastico che trafigge Lopes e ridà speranza ai suoi. Rinfrancati dal vantaggio, i campioni d'Italia sfiorano il tris con i colpi di testa di Bonucci e Higuain. Al 75' è un altra zuccata, stavolta di Ronaldo, a far tremare il Lione. La Juventus ci prova, così come Dybala (che si fa male ed esce), ma le energie non ci sono più, e così la compagine transalpina può festeggiare l'approdo alla Final Eight di Lisbona. Per la Vecchia Signora una cocente delusione. 

Rivivi la diretta