L'esultanza di Delaney e compagni dopo il gol alla Repubblica Ceca (Ansa)
L'esultanza di Delaney e compagni dopo il gol alla Repubblica Ceca (Ansa)

La Danimarca vince ancora e sbarca alle semifinali di Euro 2020. La nazionale danese ha sconfitto ai quarti la Repubblica Ceca e spera di ripetere l'impresa del 1992, quando vinse gli Europei in Svezia da outsider. I gol di Delaney al 6' e Dolberg al 41' hanno piegato la resistenza dei cechi, che avevano accorciato vanamente il risultato col solito Patrik Schick al 49'. Gli uomini di Hjulmand sfideranno nelle semifinali la vincente di Ucraina-Inghilterra.

Primo tempo

Silhavy schiera la Repubblica Ceca con il 4-2-3-1 con Barak, Sevcik e Masopust alle spalle di Schick. Hjulmand si affida al 3-4-3 con Damsgaard, Dolberg e Braithwaite nel tridente. La Danimarca sblocca subito il risultato al 6': Delaney si smarca in area su un calcio d'angolo, stacca da solo di testa e batte Vaclik per l'1-0. I cechi alzano la pressione e Holes al 22' ha una buona chance, vanificata dall'ottima uscita bassa di Schmeichel che gli chiude lo specchio della porta. Il match è apertissimo e ricco di capovolgimenti di fronte. Damsgaard è tra i più pericolosi tra le fila dei danesi e al 38' sbatte contro Vaclik, che a mani aperte respinge una sua conclusione da posizione leggermente defilata. Maehle al minuto 41 si inventa un cross meraviglioso con l'esterno destro per la corrente Dolberg, che arriva puntuale sul secondo palo e batte a rete a porta vuota il gol del 2-0.

Secondo tempo

La Repubblica Ceca accorcia le distanze al 49' con l'uomo più atteso, ossia Patrik Schick. Coufal mette un pallone in mezzo dalla trequarti, la punta del Leverkusen colpisce al volo di destro e non lascia scampo al portiere. Dopo l'assalto subìto nei primi dieci minuti, la Danimarca alza nuovamente il baricentro e riprende il comando delle operazioni. Poulsen scalda i guantoni di Vaclik da fuori al 78' e rischia di chiudere il match, ma ai danesi basta il 2-1 per volare in semifinale.

L'inghilterra vince contro l'Ucraina e vola in semifinale

Leggi anche: F1 GP Austria, le strategie di gara