28 apr 2022

Scudetto: calendario Milan e Inter: le prossime partite. Favorita? Ecco le variabili

Quattro gare rimaste in Serie A, dodici punti in palio: i rossoneri sono a +2 dai nerazzurri, che dovranno affrontare anche la finale di Coppa Italia

gabriele sini
Sport
FC Inter's forward Lautaro Mart�nez scors his second goal during the Italian Cup semi-final soccer match between FC Inter and Ac Milan at Giuseppe Meazza Stadium in Milan, Italy, 19 April 2022. ANSA / ROBERTO BREGANI
Lautaro Martinez batte Maignan in Coppa Italia (Ansa)

Milano, 28 aprile 2022 - La volata scudetto entra nella sua fase cruciale. A quattro giornate dal termine della Serie A, Milan e Inter si giocano tutto: 12 i punti a disposizione per entrambe, con la squadra di Pioli in testa alla classifica a +2 sui nerazzurri. La cocente sconfitta rimediata dai ragazzi di Inzaghi a Bologna, con la clamorosa papera di Radu, potrebbe rappresentare una tappa determinante nel cammino verso il tricolore, che appare ancora impervio per entrambe le milanesi. Andiamo ad analizzare il calendario delle due squadre impegnate nella lotta scudetto, cercando di capire quale potrebbe essere la favorita da qui in avanti.

Calendario Milan

Iniziamo da coloro che guidano la classifica. Il Milan di Stefano Pioli ha il destino tra le proprie mani: niente più asterischi per l'Inter, che ha recuperato la partita in meno che si trascinava da gennaio e che, per i rossoneri, si è conclusa nella maniera migliore, ossia con la sconfitta dei cugini. Da qui in avanti l'obiettivo per il Diavolo sarà quello di vincerle tutte, per non rischiare di subire una rimonta. Anche nel caso in cui, però, si arrivasse a pari punti, Ibra e compagni festeggerebbero comunque lo scudetto, in virtù del risultato degli scontri diretti.

Si comincia domenica primo maggio, quando i rossoneri accoglieranno a San Siro la Fiorentina. I viola, ancora in corsa per un posto in Europa, saranno assetati di vittoria dopo la sonora batosta rimediata alla Dacia Arena, nel recupero del match con l'Udinese. Partita da bollino rosso, dunque, per Pioli e i suoi uomini. L'8 maggio toccherà all'Hellas Verona, in trasferta al Bentegodi. Gli scaligeri non hanno più niente da chiedere, sulla carta, a questa stagione, e arriveranno con una serie di risultati altalenanti sul groppone.

Alla penultima giornata arriverà a Milano l'Atalanta di Gasperini. L'armata bergamasca affronta un periodo complicato, condito dall'eliminazione ai quarti di finale dell'Europa League per mano del Lipsia e da una serie di risultati non soddisfacenti maturati in Serie A. La zona Europa, però, è lì vicina, e rimane un obiettivo degli orobici, che non lasceranno nulla di intentato per strada. Infine, il 22 maggio ci sarà l'ultima sfida dell'anno, al Mapei Stadium contro il Sassuolo. Proprio come il Verona, anche i neroverdi navigano a centro classifica, senza particolari pretese sugli ultimi punti. Dalla banda di Dionisi, però, ci si aspetta grande battaglia, con una squadra che sa giocare a calcio divinamente e con tanti interpreti giovani e di spessore che vogliono continuare a mettere in luce il proprio talento.

Calendario Inter

La sconfitta contro il Bologna potrebbe aver minato l'entusiasmo che regnava in casa Inter. La vittoria di qualche giornata fa contro la Juventus aveva tirato su un ambiente estremamente in difficoltà, che nelle settimane precedenti aveva lasciato per strada punti importanti. Il successo all'Allianz Stadium, però, aveva dato nuova vita ai nerazzurri, che speravano di vincere nel recupero per scavalcare il Milan. Così non è andata, e ora Inzaghi dovrà caricare i suoi per cercare la rimonta.

Domenica primo maggio i nerazzurri voleranno ad Udine, in casa di una Udinese che ha demolito la Fiorentina di Italiano nel recupero infrasettimanale. I friulani sono già salvi e non hanno chance di puntare ad un piazzamento europeo, ma hanno già fatto capire che lotteranno fino alla fine per chiudere in bellezza la stagione. Venerdì 6 maggio toccherà all'Empoli, che volerà a Milano. I toscani sono sereni in ottica salvezza e potrebbero essere l'avversario ipoteticamente più semplice da affrontare in questa fase dell'anno.

Mercoledì 11 maggio l'Inter si giocherà la Coppa Italia contro la Juventus, nella finale che tutti attendono con ansia. Un appuntamento impegnativo, che toglierà energie fisiche e mentali importanti e che potrebbe influire, a seconda del risultato finale, sull'umore dello spogliatoio per le ultime due gare di Serie A. Proprio gli ultimi due match non saranno semplici: il Cagliari prima e la Sampdoria poi, dovranno probabilmente combattere per strappare punti importanti per salvarsi. In fondo alla classifica la situazione è intricata, per cui non ci sarà alcun regalo né da parte dei sardi, né da parte dei liguri, che scenderanno in campo col coltello tra i denti.

Chi è la favorita per lo scudetto

Alla luce di quanto analizzato, il Milan sembrerebbe essere leggermente favorito per la vittoria finale. I due punti di margine - tre, in pratica, poiché con l'arrivo a pari punti trionferebbero i rossoneri -, il calendario maggiormente distribuito nel corso dei giorni e la finale di Coppa Italia dell'Inter sono fattori che fanno pendere l'ago della bilancia verso i rossoneri. Il calcio, però, ci ha regalato tanti colpi di scena: in una stagione come questa, i pronostici lasciano il tempo che trovano, e la più banale sbavatura potrebbe decidere le sorti del campionato, sia da una parte che dall'altra.

Prossime partite Milan

35^ giornata: Milan-Fiorentina, domenica 1 maggio ore 15

36^ giornata: Hellas Verona-Milan, domenica 8 maggio ore 20:45

37^ giornata: Milan-Atalanta, domenica 15 maggio ore 18

38^ giornata: Sassuolo-Milan, domenica 22 maggio (orario da definire)

Prossime partite Inter

35^ giornata: Udinese-Inter, domenica 1 maggio ore 18

36^ giornata: Inter-Empoli, venerdì 6 maggio ore 18:45

Finale Coppa Italia: Juventus-Inter, mercoledì 11 maggio ore 21

37^ giornata: Cagliari-Inter, domenica 15 maggio ore 20:45

38^ giornata: Inter-Sampdoria, domenica 22 maggio (orario da definire)

Leggi anche: Inter, Radu tra l'errore e le lacrime

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?