Lunedì 17 Giugno 2024
GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Altri Sport

Ciclismo, finito il calvario di Primoz Roglic

Lo sloveno può tornare ad allenarsi in bicicletta: "Spero di essere in forma per gennaio"

Primoz Roglic (Ansa)

Primoz Roglic (Ansa)

Roma, 8 dicembre 2022 - Il calvario è finito: Primoz Roglic può mettersi definitivamente alle spalle l'infortunio occorso nella tappa 16 della Vuelta 2022.

I dettagli

Un guaio che si è rivelato molto più serio del previsto, tenendolo lontano dalla bici per circa 3 mesi: di mezzo un intervento chirurgico che sembra aver risolto definitivamente i problemi, come ha affermato il diretto interessato ai microfoni di WielerFlits. "L'operazione è stata complessa: all'inizio riuscivo a malapena a muovere il braccio e ancora oggi ho qualche difficoltà. La buona notizia è che la scorsa settimana ho fatto dei controlli al termine dei quali ho ricevuto il via libera dai medici per tornare ad allenarmi in bici. Davanti a me ho tanto lavoro da fare: l'obiettivo è presentarmi con un livello di forma accettabile al secondo ritiro della Jumbo-Visma, in programma a gennaio". Archiviato definitivamente il periodo di riposo obbligato, è lecito chiedersi come sia stata la vita di Roglic, ex saltatore con gli sci, senza quella bicicletta scoperta in effetti solo da pochi anni. "In questi mesi ho impiegato il tempo solitamente dedicato agli allenamenti ad altre attività: ho curato la mia fondazione benefica, organizzando tanto eventi e mi sono concentrato sulla famiglia".

Leggi anche - Ciclismo, il rimpianto di Thymen Arensman: "Avrei voluto allenarmi con Tom Dumoulin"