La prova dell'Astana
La prova dell'Astana

Torrevieja, 24 agosto 2019 - La tappa 1 della Vuelta 2019 propone una cronosquadre di 13,4 km che sulla carta dovrebbe fare poca scrematura. Invece, complice qualche curva troppo pericolosa negli ultimi metri, succede l'esatto opposto: la prima maglia rossa è Miguel Angel Lopez, che sfrutta al meglio la giornata top della sua Astana e guadagna già 40'' su Primoz Roglic e Steven Kruijswijk (vittime appunto di una caduta insieme all'intera Jumbo-Visma) e addirittura 1'07'' su Fabio Aru. Va decisamente meglio a Rigoberto Uran e Davide Formolo, che con rispettivamente la EF Education First e la Bora-Hansgrohe perdono 7'' e 13'' dal colombiano.

Le pagelle di Angelo Costa

Vuelta 2019, tutte le tappe

Tappa 2, Benidorm-Calpe. Percorso, favoriti e orario tv

La tappa di oggi

La 74esima Vuelta a Espana comincia con i 13,4 km tutti pianeggianti della cronosquadra da Salinas de Torrevieja a Torrevieja. La prima formazione a chiudere la sua prova è la Dimension Data, che impiega 15'25'' a concludere la tappa: l'AG2R La Mondiale fa peggio di 3'', mentre la CCC balza presto in testa grazie al suo 15'07'', presto superato dal 14'58'' della EF Education First. La Ineos taglia il traguardo con un tempo più alto di 18'' rispetto alla squadra di Rigoberto Uran, che ha fatto meglio anche della Mitchelton-Scott (+11'') e della Bahrain-Merida (+19''). A far cambiare ancora i vertici della classifica parziale è la Sunweb, che chiude la crono in 14'56'': tuttavia, la gioia della formazione tedesca dura poco, ovvero giusto il tempo prima che l'Astana la scalzi dal top della graduatoria grazie al suo 14'51''. Proprio nella coda arrivano le delusioni: la prima è la UAE Emirates di Fabio Aru, che perde 1'07'' dalla squadra di Miguel Angel Lopez. Va anche peggio alla Jumbo-Visma, sulla carta la formazione favorita che invece incappa in una maxi caduta, con Primoz Roglic che ha la peggio: il ritardo al traguardo, tuttavia, è di "soli" 40'', mentre chi sfiora il colpaccio è la Deceuninck-Quick-Step, attardata di appena 2''. Discrete le prove della Bora-Hansgrohe di Davide Formolo (15'05'') e della Movistar di Nairo Quintana (15'07''): non bastano però per scalzare l'Astana, con Lopez prima maglia rossa della Vuelta con distacchi già importanti su rivali come Roglic, Steven Kruijswijk e Aru.

La caduta di Aru

image

Ecco i dieci favoriti per la vittoria

Ordine d'arrivo della tappa 1

1) Astana Pro Team in 14'51''
2) Deceuninck-Quick-Step +2''
3) Team Sunweb +5''
4) EF Education First +7''
5) Bora-Hansgrohe +13''
6) CCC Team +15''
7) Movistar Team +16''
8) Groupama-FDJ +16''
9) Mitchelton-Scott +18''
10) Lotto Soudal +19''

Classifica generale Vuelta 2019

1) M. A. Lopez (AST) in 14'51''
2) D. Cataldo (AST) st
3) J. Fuglsang (AST) st
4) I. Izagirre (AST) st
5) L. L. Sanchez (AST) st
6) G. Izagirre (AST) st
7) P. Gilbert (DQT) +2''
8) F. Jakobsen (DQT) +2''
9) Z. Stybar (DQT) +2''
10) M. Richeze (DQT) +2''
27) D. Formolo (BOH) +13''
129) F. Aru (UAD) +1'07''