Alessandro De Marchi, la nuova maglia rosa (Ansa)
Alessandro De Marchi, la nuova maglia rosa (Ansa)

Sestola, 11 maggio 2021 - Da 'Rosso di Buja' a 'Rosa di Buja': dopo una lunga carriera ricca di sacrifici nella tappa 4 del Giro d'Italia 2021 arriva la meritata ricompensa per Alessandro De Marchi, che strappa il simbolo del primato a Filippo Ganna a coronamento della fuga del mattino da cui esce anche il vincitore della frazione, ovvero Joseph Dombrowski, un altro volto di un ciclismo tutto sudore e pochi lustrini. Quelli spettano agli uomini più attesi, tra i quali brillano Giulio Ciccone, Mikel Landa, Egan Bernal, Hugh Carthy e Aleksandr Vlasov: da questo drappello perdono 11'' Simon Yates, Romain Bardet e Remco Evenepoel, seguiti a 33'' da un altro plotoncino che annoverava tra le sue unità Vincenzo Nibali, Domenico Pozzovivo, Emanuel Buchmann, Pello Bilbao, Jai Hindley e Pavel Sivakov. Chi va letteralmente alla deriva è Joao Almeida, che praticamente esce già dalla lotta per la classifica finale, che nella tappa 5 che condurrà la carovana da Modena a Cattolica vivrà una giornata di pausa per lasciare spazio ai velocisti.

Tappa 5: risultati e classifica. Vince Caleb Ewan, Landa cade e si ritira

Giro d'Italia, guida alla tappa 6

Giro d'Italia, tappa 5: percorso, altimetria, orari tv e favoriti

La cronaca

I primi attaccanti di giornata sono Victor Campenaerts (Team Qhubeka Assos) e Quinten Hermans (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux), che vengono presto raggiunti da un drappello molto consistente composto da Rein Taaramae (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux), Filippo Zana, Filippo Fiorelli, Samuele Zoccarato (Bardiani-CSF-Faizanè), Marton Dina, Francesco Gavazzi (Eolo-Kometa Cycling Team), Nicolas Edet (Cofidis), Alessandro De Marchi (Israel Start-Up Nation), Amanuel Gebreigzabhier, Koen De Kort, Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Joseph Dombrowski, Valerio Conti (UAE Team Emirates), Andrea Vendrame (AG2R Citroen Team), Nico Denz (Team DSM), Nicola Venchiarutti, Filippo Tagliani (Androni Giocattoli-Sidermec), Jan Tratnik (Bahrain Victorious), Pieter Serry (Deceuninck-Quick Step), Nelson Oliveira (Movistar), Attila Valter (Groupama-FDJ), Christopher Juul Jensen (Team BikeExchange) e Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix). Sul GPM di Castello di Carpineti (3 km con una pendenza media del 7,8% e massima del 9,5%) la fuga perde Zoccarato e Tagliani, mentre ad avvantaggiarsi sono Taaramae, Juul Jensen ed Hermans: quest'ultimo si stacca sulla salita di Montemolino (2 km con una pendenza media del 10,9% e massima del 13,6%), da dove comincia il lungo inseguimento alla coppia in testa da parte degli ex compagni di fuga. Lo scenario resta lo stesso sulle prime rampe del Colle Passerino (4,3 km con una pendenza media del 9,9% e massima del 16%), sulle quali Juul Jensen cede mentre De Marchi e Dombrowski raggiungono e superano Taaramae: lo statunitense si aggiudica la vittoria di tappa, mentre il friulano diventa la nuova maglia rosa . Nel gruppo intanto a sorpresa va subito in crisi Joao Almeida (Deceuninck-Quick Step), mentre Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) dà la prima fiammata: la seconda è di Mikel Landa (Bahrain Victorious), a cui replicano Aleksandr Vlasov (Astana-Premier Tech), Egan Bernal (Ineos Grenadiers) e Hugh Carthy (EF Education-Nippo). Tra i migliori non ci sono Simon Yates (Team BikeExchange), Romain Bardet (Team DSM) e Remco Evenepoel (Deceuninck-Quick Step), che perdono 11'', mentre fanno ancora peggio, a 33'', Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo), Domenico Pozzovivo (Team Qhubeka Assos), Pavel Sivakov (Ineos Grenadiers), Jai Hindley (Team DSM), Emanuel Buchmann (Bora-Hansgrohe), Pello Bilbao (Bahrain Victorious),e soprattutto Almeida, che va alla deriva.

Ordine d'arrivo Tappa 4 Giro d'Italia 2021

 1) Joseph Lloyd Dombrowski (UAD) in 4h58'38''
2) Alessandro De Marchi (ISN) +13''
3) Filippo Fiorelli (BCF) +27''
4) Louis Vervaeke (AFC) +29''
5) Jan Tratnik (TBV) +29''
6) Attila Valter (GFC) +44''
7) Nicolas Edet (COF) +49''
8) Nelson Oliveira (MOV) +57''
9) Rein Taaramae (IWG) +1'33''
10) Christopher Juul Jensen (BEX) +1'36''









Classifica generale Giro d'Italia 2021

1) Alessandro De Marchi (ISN) in 13h50'44''
2) Joseph Lloyd Dombrowski (UAD) +22''
3) Louis Vervaeke (AFC) +42''
4) Nelson Oliveira (MOV) +48''
5) Attila Valter (GFC) +1'00''
6) Nicolas Edet (COF) +1'15''
7) Aleksandr Vlasov (APT) +1'24''
8) Remco Evenepoel (DQT) +1'28''
9) Alberto Bettiol (EFN) +1'37''
10) Hugh John Carthy (EFN) +1'38''








Leggi anche - Giro d'Italia 2021, a Van Der Hoorn la tappa 3