Giovedì 23 Maggio 2024

Piazza San Pietro, fermato un parroco armato di pistola e taglierino prima dell’Angelus del Papa: “Sono per difesa personale”

Il prete proveniente dalla Repubblica Ceca aveva in un borsello anche un cacciavite: denunciato per porto abusivo di armi

Controlli di sicurezza in piazza San Pietro (foto d'archivio)

Controlli di sicurezza in piazza San Pietro (foto d'archivio)

Roma, 5 maggio 2024 – Singolare episodio stamattina ai filtri di sicurezza di piazza San Pietro dove un parroco, vestito in abito talare, è stato fermato all’ingresso nel territorio del Vaticano armato di pistola ad aria compressa, un taglierino e un cacciavite. È avvenuto oggi alle 9 ai varchi nel prefiltraggio utilizzato dai fedeli per accedere a piazza San Pietro prima dell’Angelus del Papa.

Il parroco: "Sono per difesa personale”

Protagonista della vicenda è un parroco con cittadinanza della Repubblica Ceca. L'uomo si è giustificato con la polizia sostenendo di avere con sè il borsello di proprietà di un'altra persona e che le armi erano per difesa personale. Il parroco, proveniente dalla Repubblica Ceca, è stato denunciato per porto abusivo di armi dai poliziotti del commissariato Borgo.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui