Domenica 23 Giugno 2024

Giornata Mondiale Croce Rossa, Rocca: “Celebriamo umanità in azione”

Il governatore del Lazio Francesco Rocca, già presidente dell’associazione di soccorso, ricorda lo ‘spirito di servizio’ dei 150.000 volontari italiani, 14 milioni nel mondo tra Cri e Mezzaluna rossa

Francesco Rocca sottolinea l'importanza della Croce Rossa, che in Italia vanta 150mila volontari

Francesco Rocca sottolinea l'importanza della Croce Rossa, che in Italia vanta 150mila volontari

Roma, 8 maggio 2023 - ''Donare sé stessi per aiutare chi è più vulnerabile, chi è in difficoltà e vive nelle tante zone grigie della nostra società, è la cifra distintiva di donne uomini molto speciali, cui va il riconoscimento e la gratitudine di tutti: i volontari della Croce Rossa. Ho dedicato gran parte della mia vita all'organizzazione umanitaria più grande del mondo, servendola con tutto l'impegno e la passione di cui sono capace. É stata un'esperienza che mi ha plasmato e reso quello che sono oggi. Tuttavia, dalla Croce Rossa e Mezzaluna Rossa - anche e soprattutto nei momenti più complessi e difficili - ho ricevuto sempre molto più di quanto io sia stato in grado di donare". Così il presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, in occasione della Giornata Mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. Rocca nel 2008 divenne Commissario traordinario della Croce Rossa Italiana e poi, primo italiano nella storia, è stato eletto per due volte consecutive Presidente internazionale della più grande organizzazione umanitaria del mondo.

8 maggio nasce Henry Dunant

"L'8 maggio - ricorda Rocca - ricorre, in occasione della nascita del fondatore Henry Dunant, padre dell'umanitarismo moderno, la Giornata Mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. É l'occasione per celebrare l'abnegazione e il costante spirito di servizio dei 14 milioni di volontari delle Società Nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa in tutto il mondo, di cui oltre 150.000 nel nostro Paese quali parte integrante del sistema di Protezione Civile. É doveroso e importante festeggiare questo straordinario e costante esempio di umanità, dimostrato sul campo nei contesti più diversi e in ogni scenario mondiale: dal contrasto alla pandemia da Covid-19, al recente conflitto in Ucraina. Senza dimenticare le molteplici iniziative che la Croce Rossa ogni giorno mette in campo per alleviare le sofferenze e abbattere muri di emarginazione sociale: dalla donazione del sangue alle prestazioni sanitarie, fino a un'assistenza globale per chi vive momenti di fragilità personale".

Regione Lazio e Cri insieme contro diseguaglianze

"L'Umanità è il primo dei principi cui rispondono queste straordinarie donne e uomini, capaci di essere presenti 'ovunque per chiunque' e farsi, letteralmente, umanità in azione. Al presidente della Cri, l'amico Rosario Valastro, ribadisco l'importanza di una sempre maggiore collaborazione fra la Regione Lazio e la Croce Rossa per contrastare - insieme, Istituzioni e Terzo Settore - le sempre più profonde e inaccettabili disuguaglianze e zone d'ombra della società. Il Lazio c'è e farà la sua parte'', conclude.