Martedì 25 Giugno 2024

Roma, dipendente Ama assiste figlio grazie a ferie donate dai colleghi

I dipendenti delle 60 sedi caricano sulla piattaforma aziendale ore o giorni di lavoro che finiscono in un fondo per chi è in difficoltà: raccolte finora 1.275 ore complessive di stipendio pari a 17.300 euro

Ama, assunti lo scorso febbraio 'rinforzi' per pulire la Capitale

Ama, assunti lo scorso febbraio 'rinforzi' per pulire la Capitale

Roma, 9 aprile 2023 - Un bel dono pasquale: la solidarietà tra lavoratori, a favore di quelli in difficoltà. I dipendenti di Ama spa, la società che nella Capitale si occupa della gestione dei rifiuti, hanno già donato complessivamente 22 giorni di ferie a colleghi in difficoltà grazie al ''Fondo permessi e ferie solidali'' istituito per la prima volta in azienda dallo scorso giugno in virtù di un accordo sottoscritto con le organizzazioni sindacali. Da gennaio 2022 ad oggi, si legge in una nota di Ama Spa, emerge una propensione alla generosità nei confronti di colleghi che si trovano, per varie ragioni, in condizioni di difficoltà economiche. Tramite iniziative di soccorso lanciate per diretta iniziativa dei lavoratori stessi, infatti, sono state donate 1.275 ore di stipendio, pari ad oltre 17.300 euro devoluti per sostenere altri dipendenti o le loro famiglie attraverso sottoscrizioni volontarie rese note con specifiche comunicazioni interne.

Il regalo? Ore di stipendio o giorni di ferie

Sono già 15 i dipendenti che hanno aderito al Fondo istituito più di recente, che offre la possibilità a chi lo desidera di cedere giorni di ferie oppure ore di permesso retribuito, a titolo gratuito, a favore di colleghi bisognosi. Proprio grazie a queste donazioni, continua la nota, un giovane operatore ecologico che presta servizio nella sede di via Pontina ha potuto continuare ad assistere in ospedale il figlio, nato da pochi mesi e bisognoso di cure, anche una volta esauriti tutti i giorni di ferie che aveva maturato. Dal primo aprile, sulla scorta di questa spinta alla generosità proveniente dalle oltre 60 sedi aziendali, è stata introdotta una novità per semplificare: ciascuna operazione di donazione può essere eseguita dai singoli lavoratori in piena autonomia attraverso una specifica funzione presente sulla piattaforma informatica aziendale.

Le donazioni attraverso la piattaforma aziendale

I giorni di ferie e le ore di permessi ''caricati'' sulla piattaforma interna vanno, così, ad alimentare il fondo solidale, che resta intatto per far fronte ad eventuali casi straordinari futuri di lavoratori in stato di bisogno.

''Ama è una grande comunità di donne e uomini che condividono non solo l'impegno lavorativo quotidiano, ma anche le relazioni umane - sottolinea il presidente di Ama Daniele Pace -. Questi dati, che possono sembrare sorprendenti, mostrano un'azienda generosa e solidale, capace di gesti encomiabili. A questa comunità, al servizio della più ampia comunità cittadina, e alle loro famiglie, auguro a nome anche dell'intero Consiglio di Amministrazione una Pasqua piena di serenità''.