Lunedì 20 Maggio 2024

Bombe carta e fuochi d'artificio in camera da letto: il 53enne era ai domiciliari

La polizia era entrata nell'appartamento dell'Eur per trasferire l'uomo in carcere, quando ha scoperto uno scatolone con 10 chili di materiale ad alta potenzialità esplosiva

Roma, 16 dicembre 2022 – Dieci chili di materiale pirotecnico, tra cui cinque bombe carta ad elevata potenzialità esplosiva. È il materiale recuperato dai carabinieri nella casa di un 53enne agli arresti domiciliari. È successo nel quartiere Eur di Roma.

Sequestro di materiale pirotecnico
Sequestro di materiale pirotecnico

La polizia di Stato, nel dare esecuzione ad un'ordinanza di aggravamento della misura cautelare, ha scoperto che l'indagato aveva in casa dieci chili di fuochi d’artificio. Gli agenti erano arrivati a casa del 53enne per portarlo in carcere, quando hanno notato uno scatolone che l’uomo teneva in camera da letto pieno zeppo di materiale esplodente e hanno approfondito il controllo. Il cartone conteneva 5 cipolle, ovvero delle pericolose bombe carta, 22 candelotti marchiati Kobra la cui vendita è soggetta a una stringente normativa – e due veri e propri fuochi pirotecnici.

Tutto il materiale è stato preso in carico e messo in sicurezza dal Nucleo artificieri della polizia di Stato ed è stato ritenuto, dagli stessi specialisti, ad elevata potenzialità. A carico del 53enne è stata inoltrata alla procura di Roma una dettagliata informativa, la cui ipotesi di reato è fabbricazione o commercio abusivo di materie esplodenti.