Lunedì 17 Giugno 2024

Estra nel segno della sostenibilità

Il Bilancio di Sostenibilità, una fotografia diversa del Gruppo

Estra nel segno della sostenibilità

Estra nel segno della sostenibilità

La sostenibilità impone un uso equilibrato delle risorse del Pianeta per assicurare lavoro e benessere a tutti noi e alle generazioni a venire. Per questo occorre praticarla con azioni concrete, coerenti e durature, affinché si traducano in cambiamenti degli stili di vita e dei modelli di produzione. Il Pianeta Terra ormai reclama a gran voce la propria vulnerabilità lanciando segnali inequivocabili circa l’urgenza di trovare soluzione all’emergenza climatica.

Ciascuno è chiamato a fare la propria parte, nessuno escluso. Le scadenze fissate dall’Agenda 20/30 delle Nazioni Unite ce lo rammentano ogni giorno nella loro ineluttabile cogenza.

Il Gruppo Estra,leader nel Centro Italia nella distribuzione e vendita di gas e di energia elettrica, sta cercando di fare la propria parte. Lo testimonia il suo Bilancio di Sostenibilità che, dal 2015 ad oggi, ha mostrato continui margini di miglioramento, tanto sul fronte ambientale, quanto su quello economico e sociale.

I dati parlano di un’azienda che ha generato e distribuito ricchezza nei territori in cui opera attuando politiche di contenimento della propria impronta ecologica: dalla vendita di energia elettrica da fonti rinnovabili, a quella della vendita gas con listini che garantiscono la compensazione della CO2 tramite l’acquisto di crediti sul mercato volontario e mediante il finanziamento di progetti internazionali certificati che mirano alla lotta al cambiamento climatico; dall’implementazione delle energie rinnovabili, alla piantumazione di alberi per compensare le emissioni di CO2; dagli investimenti sull’educazione ambientale nelle scuole, alle azioni di sensibilizzazione promosse nei confronti dei dipendenti per sollecitare comportamenti virtuosi e rispettosi dell’ambiente interno ed esterno. E’ stato proprio il nuovo progetto educativo di Estra “Scuole Viaggianti” a suggerire il concept di progetto del Bilancio di Sostenibilità, ispirato idealmente ai disegni dei bambini e alla loro capacità comunicativa.

Nel 2022 Estra ha generato nel comparto energia elettrica circa 32,2 milioni di kWh, facendo registrare un +6,2% rispetto all’anno precedente, di cui l’84,6% provenienti dal fotovoltaico, il 15,1% da biomasse e lo 0,3% dall’idroelettrico. Inoltre si è assistito ad una diminuzione pari al 5,8% nella produzione di rifiuti, di cui l’81% del totale è stato inviato a recupero.

L’attenzione di Estra muove anche al sociale con progetti a sostegno dei territori e delle attività sportive e più inclusive, al supporto al volontariato, alla cultura e alle arti.

Ma quello che risulta chiaro nella sua centralità è il focus dedicato alle persone. I dati che sono esposti parlano di una valorizzazione del capitale umano, e non soltanto perché il 98,9% dei dipendenti è assunto a tempo indeterminato, ma per l’impegno nel far crescere le competenze: su 821 dipendenti, 712 hanno preso parte ad attività formative con una media procapite di 34 ore formative. Inoltre il 2022 ha visto riconfermare il lavoro agile Lo smart working ha coinvolto 497 dipendenti: 261 donne e 236 uomini, pari al 60,5% del personale. I buoni risultati conseguiti in termini di produttività e la volontà di conciliare i tempi di lavoro con quelli di vita, hanno consigliato di proseguire su questa strada confermando per tutto il 2023 questa modalità.

Il nuovo progetto educativo di Estra “Scuole Viaggianti” ha suggerito il concept di progetto del Bilancio di Sostenibilità
Il nuovo progetto educativo di Estra “Scuole Viaggianti” ha suggerito il concept di progetto del Bilancio di Sostenibilità