Luisa Zeppitelli, 109 anni, al voto (Ansa)
Luisa Zeppitelli, 109 anni, al voto (Ansa)

Roma, 21 settembre 2020 - Seggi chiusi alle 15 per referendum costituzionale, elezioni regionali e amministrative, nonché per le supplettive in due seggi uninominali vacanti del Senato (primo voto dell'era Covid). Il dato complessivo dell'affluenza è al 53,85% per il quesito sul taglio dei parlamentari. L'affluenza definitiva per le regionali, invece, "è del 57,21 %", come si rileva dal sito del ministero dell'Interno. Alle precedenti consultazioni l' affluenza si era fermata al 53,15%. Il dato però prende in considerazione soltanto l' affluenza di Campania, Liguria, Puglia e Veneto, poichè nelle altre tre regioni in cui si vota per le Regionali - Valle d'Aosta, Marche e Toscana - i dati non vengono comunicati dal Ministero dell'Interno. Mentre l'affluenza per le comunali nelle regioni a statuto ordinario è stata del 66,19%.

Voto disgiunto e doppia preferenza: come funzionano alle Regionali

Exit poll e proiezioni: a che ora sapremo i risultati

Al seggio a 109 anni

Neanche il Covid ha fermato Luisa Zappitelli che, alla soglia dei 109 anni - li compirà l'8 novembre - , si è recata al seggio a Città di Castello (Perugia) ed ha votato per il referendum costituzionale, continuando una catena che dura dal 2 giugno 1946, quando a 35 anni votò per scegliere tra Repubblica e Monarchia. "Andate a votare - ha sottolineato uscita dal seggio - perché dopo la vita è più bella. Lo dico soprattutto ai giovani. Quando io ero giovane le donne non avevano di diritto di voto. Non appena ce l'hanno concesso, le mie amiche ed io siamo andate a piedi fino al seggio pur di votare!".

Il Coronavirus non ferma l'election day: tutte le difficoltà

L'affluenza di domenica

Per il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari aveva votato alle 23, ora di chiusura dei seggi, poco meno del 40% degli aventi diritto (39,38%). Per le regionali l' affluenza è stata del 41,37%. Sempre alle 23 l' affluenza per le Comunali è stata del 49,60%. 

Referendum: questi i dati regione per regione. Val d'Aosta 56,37%,  Piemonte 38,81%, Lombardia 39,01%, Trentino Alto Adige 54,42%, Friuli Venezia Giulia 36,34%, Veneto 51,04 %, Liguria 44,04%, Emilia Romagna 41,59%, Toscana 48,29%, Marche 47,56%, Umbria 33,09%, Lazio 33,06%, Abruzzo 36,47%, Molise 33,33%, Campania 42,78%, Puglia 43,74%, Calabria 32,42%, Basilicata 36,96%, Sicilia 24,78%, Sardegna 23,41%.

Regionali: questa l'affluenza nelle regioni al voto. Val d'Aosta 54,16%, Toscana 45,89%%, Marche 42,72%, Campania 38,92%, Liguria 39,80%, Puglia 39,89%,Veneto 46,13%.

Elezioni e Covid

Le prescrizioni per il voto - gel, mascherine, percorsi separati, matite sanificate - non hanno creato particolari disagi, al di là di alcuni episodi di positività al Coronavirus che hanno costretto a sospendere temporaneamente le operazioni elettorali.