Venerdì 14 Giugno 2024

Calenda: “Gruppioni a IV? Era elegante avvertire”. Renzi: “Si faccia domande”

La deputata ‘contesa’: “Nessuno scippo, non mi sono mai mossa. Sono rimasta a casa”

Roma, 16 maggio 2023 - "Diamo il benvenuto a due straordinarie professioniste della politica". Così Matteo Renzi, nel corso di una conferenza stampa, ha annunciato il passaggio da Azione a Iv della deputata Naike Gruppioni, e della consigliera regionale dell'Emilia-Romagna Giulia Pigoni.

"Vorrei fare un appello: Azione è in un momento in cui una parte delle persone se ne sta andando. C'è una discussione interna che noi aspettiamo, ma forse questo deve far fare qualche domanda su quello che sta succedendo. Qualcuno - ha aggiunto il leader Iv - si faccia delle domande se qualcuno da un partito viene via, perché c'è rimasto male". 

Calenda e Renzi
Calenda e Renzi
Approfondisci:

Scippo di Renzi a Calenda. La deputata di Azione Naike Gruppioni passa a Iv

Scippo di Renzi a Calenda. La deputata di Azione Naike Gruppioni passa a Iv

La replica stizzita di Calenda non si fa attendere. "Abbiamo appreso stamattina da un giornale di questo 'scippo'. Faccio i migliori auguri a Naike. Ogni scelta è legittima e rispettabile. Mi permetto solo di notare che, per rispetto alla comunità che l'ha eletta sei mesi fa quasi senza conoscerla, una comunicazione preventiva sarebbe stata più elegante. Ma immagino che l'uscita a sorpresa fosse parte dell'accordo di ingaggio", scrive il leader di azione su Twitter. 

"Questa vicenda, altrimenti irrilevante, spiega bene la distanza nei comportamenti con Matteo Renzi. Mentre noi eravamo impegnati in giro per l'Italia a sostenere le liste, spesso fatte insieme, per le amministrative lui - incalza il leader di Azione - era in queste faccende affaccendato. Buona strada". 

Tra i due litiganti, dice la sua anche la deputata ‘contesa’. ''Dicono che mi hanno scippata… non è così, in realtà non mi sono mai mossa. Sono contenta di essere a casa perché io a casa sono rimasta'', afferma Gruppioni in conferenza stampa con Renzi.