La natura ci fa stare bene. E cura anche le malattie

Elena Uga di Wwf: "Camminare in un bosco rafforza il sistema immunitario"

La natura ci fa stare bene. E cura anche le malattie
La natura ci fa stare bene. E cura anche le malattie

Vivere a contatto con la natura ci aiuta a stare meglio e anche a recuperare la salute quando siamo malati. Ciò accade in particolare per le nuove generazioni e non è un caso che il Wwf sia impegnato a realizzare oasi naturali all’interno dei reparti di pediatria degli ospedali italiani per consentire ai piccoli pazienti di seguire il loro percorso di riabilitazione a contatto con l’ambiente.

La prima è stata l’aula natura creata nell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Palidoro, nei prossimi mesi intende realizzare 3 oasi in altrettanti ospedali italiani. Creare e curare spazi verdi pubblici e privati è un investimento per la salute e la sicurezza pubbliche e allo stesso tempo un’opportunità per riequilibrare il rapporto delle persone con la natura e rallentare le crisi ambientali.

Secondo l’American Society of Landscape Architects, in particolare, il verde deve essere parte integrante e indispensabile nella costruzione dell’80% dei nuovi ospedali negli Usa. È dimostrato, infatti, che anche solo pochi minuti trascorsi a guardare panorami dominati da alberi, fiori o laghetti e fontane possono aiutare a ridurre il dolore, abbattere i livelli di stress, ansia e rabbia. "Si è visto come lo stare in natura riduca una serie di psicopatologie e di malattie legate al sistema nervoso, ma soprattutto come influenzi positivamente anche il sistema immunitario dei bambini e non solo". Spiega ELENA UGA, pediatra e coordinatrice del gruppo ’Pediatri per un mondo possibile’ che si occupa di ambiente e salute. "Potersi muovere su una superficie irregolare, annusare, scoprire forme, colori e suoni che non si conoscono, soprattutto nel bambino molto piccolo, attiva una serie di competenze specifiche che permettono una miglior crescita psico-motoria, un miglior benessere emotivo e psicologico e anche il rafforzamento del sistema immunitario. Le Oasi del Wwf daranno l’opportunità ai piccoli pazienti di fare un’esperienza fisica di natura e di provare nuove sensazioni in un contesto che fornisce numerosi benefici".

La prima sperimentazione di un’area verde in ospedale è già attiva e doro dell’Ospedale pediatrico si trova alla sede di PaliBambin Gesù di Roma: si tratta di una vera e propria Aula Natura utilizzata, con risultati incoraggianti, da tanti giovani pazienti, in particolare quelli in neuroriabilitazione. Grazie alla raccolta fondi altre tre strutture pediatriche, avranno presto un’Oasi Wwf nelle loro aree verdi.

A cura di Egidio Scala