Venerdì 19 Aprile 2024

Il clown che porta aiuti e sorrisi: "Riaccendiamo la meraviglia"

Marco Rodari, in arte ’Il Pimpa’, ha ricostruito la biblioteca di Izjum in Ucraina

Il clown che porta aiuti e sorrisi: "Riaccendiamo la meraviglia"

Il clown che porta aiuti e sorrisi: "Riaccendiamo la meraviglia"

Servono tante cose nei Paesi in cui si vive sotto assedio, con l’incubo degli spari e delle bombe che cadono dal cielo. Occorrono cibo, medicinali, rifugi sicuri e anche sorrisi per i bambini, le prime vittime della guerra che rischia di cancellare per sempre la loro innocenza. È per questo che un clown non è per nulla fuori luogo nei luoghi in cui si combatte e si muore, anzi è fondamentale per restituire un po’ di serenità ai più piccoli. Una missione che il clown ’Il Pimpa’, anzi “claun“ come preferisce farsi chiamare, svolge da anni nei “fronti caldi“ del mondo, dall’Ucraina a Gaza. Marco Rodari, questo è il suo vero nome, lo scorso anno è stato premiato anche dal Presidente Sergio Mattarella con il titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica per la sua attività che porta avanti anche con la sua Onluss “Per far sorridere il cielo“, a Leggiuno in provincia di Varese.

È grazie al suo impegno e alle donazioni di tanti italiani se nei giorni scorsi è stata inaugurata la biblioteca di Izjum, gravemente danneggiata dai bombardamenti durante il conflitto russo-ucraino. Izjum è una piccola città della Regione di Kharkiv al confine col Donbass a circa 100 chilometri dalla città di Backmut nel Donbass. La città era stata conquistata, isolata e quasi totalmente distrutta dai russi nel marzo del 2022. A settembre fu riconquistata dalle forze ucraine. Izjum è una città martire di questa guerra, nei giorni della liberazione venne trovata una grande fossa comune con 440 cadaveri, tra cui quelli di diversi bambini e ragazzi.Oggi sono duemila i bambini sopravvissuti che sono rimasti in città.

"L’intenzione è quella di risistemare l’intera biblioteca e riservare uno spazio per farla diventare la ’Meraviglioteca di Biblioteca ad Izjum’ - spiega Il Pimpa - e uno spazio polivalente dove noi pagliacci dell’associazione Per Far Sorridere il Cielo e tanti artisti ucraini e non solo che potranno esibirsi o creare laboratori per vivere la riscoperta della meraviglia. Far tornare un bimbo e una bimba a meravigliarsi attraverso la lettura di un libro o un piccolo gioco di magia fa sì che si riaccenda in loro la fantasia e la creatività. Così che possano almeno poter immaginare un mondo diverso da quello che hanno davanti agli occhi, costituito solo da macerie. E perché no, magari partecipare concretamente a cambiarlo".

A cura di Roberto Canali