Il bullismo va sempre denunciato

È proprio vero che dopo il Covid è esplosa la violenza tra i banchi?

Il bullismo va sempre denunciato
Il bullismo va sempre denunciato

A cura di Valerio Mammone

Sette studenti su dieci hanno assistito a casi di bullismo a scuola. Il dato emerge dal ’GenZ Insight Report’ di ScuolaZoo, un sondaggio che ha coinvolto oltre mille studenti delle scuole secondarie di secondo grado, realizzato in partnership con l’associazione ’C’è Da Fare’ in occasione della Giornata Nazionale contro il Bullismo e il Cyberbullismo. È quindi la scuola, più di ogni altro contesto, il teatro in cui ragazzi e ragazze sperimentano episodi di bullismo, a volte in prima persona, altre a spese dei propri compagni. Episodi che spesso non vengono denunciati: MENO DI 2 SU 10 PARLANO DI CIÒ CHE HANNO VISTO E SUBÌTO, una reticenza che nasce anche dalla sfiducia nel sistema.

Secondo 1 studente su 2, la scuola non è in grado di gestire adeguatamente i casi di bullismo e 7 scuole su 10 non hanno mai stilato un protocollo per gestirli. "La scuola è il luogo da cui partire per l’educazione e il contrasto di questi fenomeni: proprio per questo, oggi e domani saremo nelle scuole per parlare con i ragazzi e aiutarli ad aprirsi", commenta Gabriele Maria Sada, CEO di ScuolaZoo. "Quello che emerge più chiaramente è l’assenza di un giusto supporto da parte degli adulti e delle istituzioni che faticano ad approcciare la tematica – spiega Paolo Kessisoglu, Fondatore e Presidente dell’Associazione C’è Da Fare –. Il disagio giovanile è un’emergenza che ha preso forma post Covid".