Martedì 28 Maggio 2024

Acea sale in cattedra: "L’acqua non si spreca"

Si è concluso il concorso promosso per le scuole di Roma. Il primo premio è andato agli alunni dell’Istituto Orsa Maggiore.

Acea sale in cattedra: "L’acqua non si spreca"

Acea sale in cattedra: "L’acqua non si spreca"

L’acqua è un elemento fondamentale per la vita, ma troppo spesso viene sprecata, per questo ACEA Spa (Azienda Comunale Energia e Ambiente) ha deciso di istituire il premio “CentriAMO l’obiettivo #educazioneidrica #ognunodinoi”, per sensibilizzare i giovani nelle scuole, elementari e medie, di Roma Capitale, riguardo i temi del risparmio idrico e della sostenibilità ambientale.

L’edizione 2024 di Acea Scuola si è svolta online, ed è stata suddivisa in tre sessioni dedicate al tema dell’acqua, alla transizione energetica e alla sostenibilità. Con un approccio ludico-scientifico, è stato raccontato agli studenti il viaggio dell’acqua, dalle sorgenti fino alle nostre case, i nuovi scenari della transizione energetica e l’importanza della sostenibilità per difendere le risorse del pianeta. Il progetto ACEA Scuola si è concluso con un contest rivolto agli studenti che hanno realizzato, anche attraverso con il supporto di una troupe ACEA, dei video e delle sit-com sui temi legati all’educazione idrica e ambientale.

Il primo premio è andato agli studenti della III media dell’Istituto Comprensivo Orsa Maggiore (zona Torrino-Roma), il secondo agli studenti della II elementare dell’Istituto Comprensivo Città dei Bambini (Mentana) e il terzo agli studenti della IV elementare della Scuola primaria San Gaetano (zona Trastevere-Roma). A premiare i giovani, con voucher che potranno essere utilizzati per l’acquisto di materiale tecnico utile alla didattica, la presidente di ACEA, Barbara Marinali, l’assessora alla Scuola, Formazione e Lavoro di Roma Capitale Claudia Pratelli. L’iniziativa è in linea con l’impegno preso dall’azienda con la firma del Protocollo d’intesa triennale tra il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, e l’amministratore delegato di ACEA, Fabrizio Palermo, per promuovere nelle scuole attività di informazione e formazione sull’uso consapevole dell’acqua.

Obiettivo del Gruppo ACEA che raggiunge ogni giorno dieci milioni di persone, in sei diverse regioni.