Terremoto oggi Napoli, scossa ai Campi Flegrei. La seconda in tre giorni

L’Ingv ha registrato una magnitudo 2.0. Ma il sisma è stato superficiale, dunque avvertito nettamente dalla popolazione. L’ultimo evento, di 2.6, domenica scorsa

Terremoto ai Campi Flegrei, l'epicentro della scossa (Fonte INGV)
Terremoto ai Campi Flegrei, l'epicentro della scossa (Fonte INGV)

Napoli, 24 gennaio 2023 – Trema ancora la terra ai Campi Flegrei, per la seconda volta in tre giorni. Un terremoto di magnitudo 2.0 è stato registrato dall’Ingv (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) oggi alle 15.05. L’epicentro è collocato nel comune di Napoli, tra Soccavo, Napoli Fuorigrotta e Bagnoli, in corrispondenza dell’Ippodromo di Agnano.

La scossa è stata superficiale, a una profondità di 2 km, dunque avvertita nettamente dalla popolazione.

L’ultima scossa registrata nella zona risale a tre giorni fa. Il 21 gennaio alle 10.35 un sisma di 2.6 con epicentro in mare, al largo del porto di Baia, ha riacceso la paura della gente dopo un periodo di relativa tranquillità.  

Com’è noto l’area è ‘sorvegliata’ speciale perché territorio vulcanico soggetto al fenomeno del bradisismo, una lenta deformazione del suolo. In particolare dal 2005 è in atto una subsidenza che ha portato al sollevamento del terreno di 120 cm, di cui 86 cm da gennaio 2016. Lo scorso autunno un importante sciame sismico ha riaperto la questione della sicurezza per la popolazione dei Campi Flegrei. Nel solo mese di dicembre 2023 gli eventi registrati dall’Osservatorio Vesuviano dell’Ingv sono stati 76, di cui però la stragrande maggioranza di magnitudo inferiore a 1. In genere si tratta, come in questo caso, di eventi con ipocentro (distanza dal suolo) tra 1 e 3 km, superficiali, diversi per esempio da quelli che accadono in Appennino, dove lo scuotimento, a parità di magnitudo, è minore.