Martedì 18 Giugno 2024

Napoli, allarme per le multe false sul parabrezza: quasi uguali a quelle vere ma l’Iban per pagare è quello dei truffatori. Ecco come scoprirle

La Polizia locale ha diffuso una nota con le indicazioni per riconoscere i finti avvisi di sanzioni lasciati sulle auto

La multa falsa trovata a Napoli sull'auto del segretario Fit Cisl

La multa falsa trovata a Napoli sull'auto del segretario Fit Cisl

Napoli, 6 ottobre 2023 – É allarme per la diffusione a Napoli di multe false lasciate sul parabrezza delle auto in sosta in varie zone della città. E dopo la denuncia giovedì di un caso di finta multa trovata la mattina sulla sua auto, parcheggiata sulle strisce blu in via Genova e con contrassegno per la sosta esposto, dal segretario della Fit Cisl Campania, Alfonso Langella, oggi la Polizia locale di Napoli ha diffuso un avviso per prevenire i tentativi di truffa che usano come espediente dei fogli delle sanzioni che contengono dati contraffatti. In particolare, se l’avviso di pagamento della multa può sembrare molto simile a uno vero, facendo più attenzione, si possono notare errori e imprecisioni, oltre ovviamente a indicare un Iban per il pagamento della sanzione che non è quello del conto del Comune di Napoli.

La nota della Polizia locale 

“La Polizia locale rende noto che sono in atto tentativi di truffa attraverso falsi preavvisi di accertamento per infrazioni al Codice della Strada che vengono lasciati sul parabrezza delle auto, con richiesta di pagamento tramite bonifico bancario. Al fine di evitare che i cittadini, in buona fede, possano effettuare questi versamenti indebiti, si rendono note informazioni utili ad individuare tali tentativi di truffa". É la nota diffusa oggi dai vigili con cui vengono elencate le "erronee diciture" riportate dai "falsi avvisi di accertamento" a cui prestare attenzione prima di pagare un multa.

Gli errori per riconoscere le multe false

Le multe false richiedono il pagamento su Iban IT80E360810513208408408445 con BIC BPPIITRRXXX senza indicazione del beneficiario. Riportano la dicitura erronea "sostava la strada sul marciapiede" e indicano come sanzione prevista 83 euro con riduzione del 30% calcolata in modo sbagliato in 56.90 euro invece di 58.10 euro. Il pagamento sarebbe da effettuarsi entro 2 giorni con l’indicazione di "effettuare pagamento senza indicare la causale del versamento". Inoltre c’è anche la dicitura "all'atto dell'accertamento sul veicolo non era esposto alcun titolo che autorizzasse".

I dati veri del Comune di Napoli

"A tutela della cittadinanza - conclude la nota della Polizia locale - si informa che, altre forme di pagamento di verbali al C.d.S. diverse da quelle sotto indicate, devono ritenersi fraudolente: Bonifico bancario Iban: IT03W07601034000010339109 con BIC BPPIITRRXXX; versamento su Cc postale: 1033919109, Iban: IT03W0760103400001033919109 intestato a Comune di Napoli dip. Sicurezza serv. gestione sanzioni amministrative violazione norme C.d.S.; tramite pagamenti presso esercenti (Sisalpay ecc.) convoglianti sul conto bancario sopra indicato.