Napoli, movida violenta: accoltellato e derubato mentre protegge la fidanzata

Due 18enni in arresto per tentato omicidio. Il giovane si è recato in pronto soccorso con ferite da punta e taglio al torace

Napoli, 17 dicembre 2022  - I Carabinieri della Compagnia di Bagnoli hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli, su richiesta della Procura, nei confronti di due 18enni, gravemente indiziati di tentato omicidio aggravato in concorso. Le indagini, condotte dai carabinieri di Bagnoli e coordinate dalla Procura partenopea, hanno consentito di acquisire gravi indizi di colpevolezza nei confronti dei due arrestati in merito a quanto accaduto lo scorso 2 ottobre, quando un 18enne è arrivato al pronto soccorso dell'ospedale San Paolo accompagnato dalla fidanzata 19enne. 

Aggressione (immagini di repertorio)
Aggressione (immagini di repertorio)

Tenuto fermo mentre lo accoltellano

Il ragazzo aveva ferite da punta e taglio al torace.  Dalle indagini effettuate l'evento sarebbe da ricondurre ad un'aggressione avvenuta poco prima all'interno di un noto locale della movida di Coroglio dove la vittima avrebbe tentato di proteggere la propria fidanzata aggredita. La 19enne, infatti, era intervenuta in difesa di una sua amica importunata da uno degli aggressori.

Due minorenni, al culmine della lite, avrebbero accoltellato due volte il giovane e si sarebbero impossessati degli occhiali da vista e della collana d'oro dell'aggredito, prima di dileguarsi. Il tutto sarebbe avvenuto grazie alla collaborazione dei due arrestati, i quali avrebbero tenuto ferma la vittima mentre i due minorenni dopo averlo derubato lo pugnalavano.