Venerdì 14 Giugno 2024

Ischia, entro un mese la sala di protezione civile a Casamacciola per monitorare la frana

Dopo la tragedia di novembre in cui sono morte 12 persone, affidati a Sma, società della Regione Campania, i lavori di consolidamento

La frana che ha travolto Casamicciola, a Ischia, nel novembre 2022, uccidendo 12 persone

La frana che ha travolto Casamicciola, a Ischia, nel novembre 2022, uccidendo 12 persone

Ischia, 26 gennaio 2023 - É in corso di allestimento e dovrebbe essere attivata tra circa un mese la sala di protezione civile del Comune di Casamicciola Terme, sull'isola d'Ischia, teatro di una grave tragedia lo scorso novembre quando, a causa di un forte maltempo, è franata una parte di montagna travolgendo tutto ciò che trovava: sono rimaste uccise 12 persone, tra cui anche dei bambini, e numerosi feriti. La sala servirà a monitorare i dati captati dai sistemi di allarme installati sul territorio e prevedere così l'eventuale pericolo di frane, disponendo l'evacuazione della popolazione residente nelle aree a rischio. Ne ha parlato la commissaria del Comune di Casamicciola, Simonetta Calcaterra, nel corso di una conferenza stampa durante la quale il commissario per l'emergenza Giovanni Legnini ha presentato l'ordinanza con la quale si individua Sma Campania come soggetto attuatore per gli interventi di riduzione del rischio residuo. Fino all'attivazione della nuova sala di protezione civile comunale, quindi, sarà necessario far evacuare i cittadini dalle abitazioni a rischio in caso di allerta gialla o arancione. "Mi auguro - ha spiegato Calcaterra - che in un mese questa sala possa essere attivata e le evacuazioni non debbano più verificarsi". Nella sala saranno monitorati il radar interferometrico, i sensori wireless e il pluviometro installati e collaudati. Un monitor riceverà i segnali del centro funzionale della sala operativa della Protezione civile della Regione Campania e con un altro schermo si potranno osservare le immagini registrate dalle telecamere apposte sui punti più fragili del territorio. Al lavoro ci saranno tre tecnici e un volontario di protezione civile che leggeranno i dati e, in caso di allarme, effettueranno sopralluoghi sul territorio per comprendere se il rischio è tale da imporre l'evacuazione della cittadinanza. 

La frana che ha travolto Casamicciola, a Ischia, nel novembre 2022, uccidendo 12 persone
La frana che ha travolto Casamicciola, a Ischia, nel novembre 2022, uccidendo 12 persone

Sma: gli interventi previsti

Il commissario per l'emergenza post frana di Ischia, Giovanni Legnini, ha firmato un'ordinanza con la quale Sma Campania, società della Regione Campania, viene individuata come soggetto attuatore per i primi interventi di riduzione del rischio residuo. Con l'ordinanza, Sma Campania diventa soggetto attuatore per una serie di attività, tra le quali le azioni di ripristino dell'officiosità idraulica degli alvei o cave che si diramano dal complesso montuoso dell'Epomeo verso i centri abitati, le azioni di mitigazione del rischio idraulico ed idrogeologico attraverso il ripristino delle sezioni degli alvei danneggiati dalle frane e il ripristino della complessa morfologia dei pendii che insistono sugli alvei.  Inoltre Sma si occuperà delle azioni di pulizia e di liberazione da detriti naturali o antropici degli alvei e delle cave naturali canalizzati all'interno del tessuto urbanizzato, i cosiddetti alvei tombati, e dell'attività di trasporto dei detriti nei siti di deposito temporaneo già individuati o da individuare, da parte del commissario delegato e dei sindaci dell'isola d'Ischia. L'allestimento dei siti sarà effettuato dall'azienda multiservizi Amca e saranno poi messi a disposizione di Sma. Infine, l'azienda regionale si occuperà degli interventi di consolidamento che potranno riguardare versanti e costoni, muri di contenimento di qualsiasi natura e altri lavori analoghi, anche su indicazione dei Comuni dell'isola interessati, nei limiti indicati nel Piano operativo rimesso da Sma.    Maltempo Napoli, raffiche di vento gelido, allerta fino a domani; disagi coi traghetti Maltempo Campania, allerta gialla per temporali, grandinate, raffiche di vento