Venerdì 19 Aprile 2024

Ex parroco si candida a sindaco. Don Antonio Romano aveva lasciato il sacerdozio per amore di una donna

L’annuncio sui canali social. Correrà alle amministrative di giugno nel comune di Chiusano San Domenico in provincia di Avellino. Sfiderà il sindaco uscente di Forza Italia. Il prete: “Sono una voce fuori dal coro. La macchina del fango si è già messa in moto”

Don Antonio Romano (Facebook)

Don Antonio Romano (Facebook)

Roma, 15 febbraio 2024 – Vi ricordate di Don Antonio Romano? Il parroco di Chiusano San Domenico, in provincia di Avellino, che per amore di una donna ha lasciato il sacerdozio dopo ben 32 anni al servizio della sua Chiesa. Ora Don Antonio Romano ha deciso di cambiare anche “lavoro” (restando sempre al servizio della sua comunità, ma questa volta senza abito talare): “Mi candido a sindaco”, ha scritto sui canali social rendendo pubblica la decisione di scendere in campo alle prossime amministrative.

In Irpinia si vota il prossimo giugno, l’8 e il 9, e anche Chiusano San Domenico rientra nei 41 comuni chiamati alle urne. Don Antonio Romano, dopo aver precisato di essersi auto-sospeso dall’amministrazione dei sacramenti in attesa di essere ridotto allo stato laicale, scende in campo nella sfida contro il sindaco uscente di Forza Italia, Carmine De Angelis

“Una sfida impari”, per sua stessa ammissione, nella quale si muoverà ispirato “dagli ideali di giustizia, onestà, libertà”. Romano consegna anche il suo profilo politico ai meno di 2.300 abitanti di Chiusano San Domenico: “Sovranista, ma non nazionalista; liberale, ma non liberista; mondialista, ma non globalista”.

In una parola, "una voce fuori dal coro del politicamente corretto e del pensiero unico, che si sente in parte progressista, ma anche un pò conservatore”. Ai giornalisti che gli chiedono se, come annunciato, sposerà la donna di cui, ricambiato, è innamorato prima o dopo le elezioni di giugno, l'ex parroco non dà date precise, ma denuncia: “la macchina del fango che si è già messa in moto contro di me”.