Mercoledì 24 Luglio 2024

Chi è Gazebo, il cantante di ‘I Like Chopin’ che è tornato con un nuovo singolo

L’artista, il cui nome all’anagrafe è Paul Mazzolini, è stato un simbolo della musica dance anni Ottanta

Il cantante Gazebo

Il cantante Gazebo

Una delle canzoni più famose diventata simbolo della discografia di Gazebo è sicuramente “I Like Chopin”, pubblicata nel 1983. Ma non è che uno dei pezzi che ha segnato la carriera dell’artista che, in queste settimane, è tornato con un nuovo singolo “From Pasha With Love”. Conoscevate Gazebo? Ecco chi è il cantante e produttore che si è affermato nella musica italo dance degli anni Ottanta.  

Chi è Gazebo, nome d’arte di Paul Mazzolini

Gazebo è il nome d’arte di Paul Mazzolini. Nato a Beirut il 18 febbraio 1960 era il figlio di una cantante americana e di un diplomatico per l’ambasciata italiana. Ha viaggiato con la famiglia in Danimarca, Giordania, per poi crescere a Roma e laurearsi in letteratura francese alla Sapienza di Roma. Il suo debutto nel mondo della musica avviene nel 1982 con il brano “Masterpiece” che ottiene un buon riscontro da parte del pubblico. L’anno seguente è la volta di “I Like Chopin”, il successo più grande della sua carriera in grado di conquistare il primo posto nelle classifiche europee per settimane. A quel punto viene pubblicato il suo primo disco mentre Gazebo scrive anche il testo di “Dolce vita” per il collega Ryan Paris. La canzone conquista le charts e la vitta di diversi Paesi in Europa. Proprio quest’ultimo pezzo, insieme a “I Like Chopin” vengono scelti per far parte della colonna sonora di “Vacanze di Natale” del 1983, primo capitolo di una fortunata saga e della genesi del genere “cinepanettone”. Il boom ottenuto dalla pellicola non fa che prolungare e aumentare l’attenzione sulle due canzoni. Il secondo album “Telephone Mama” e il terzo progetto “Univision” non hanno, invece, successo, portando Gazebo a percorrere, in parallelo, il settore della produzione. Dobbiamo arrivare al 2006 per poter trovare un’altra hit di Gazebo ai piani alti delle classifiche. Parliamo di “Tears for Galileo” e, in questo caso, il pubblico apprezza il risultato portando il brano dance in cima alla Euro Dance Chart. Negli anni a seguire continua a produrre e incidere musica, concentrandosi anche sui remix. Nel 2018 esce una compilation dove decide di reinterpretare grandi successi della disco dance del passato, da “Easy Lady” a “Self Control”, incidendo anche la sua versione di “Dolce vita”, pezzo del quale era stato autore per il collega Paris. In questi giorni, infine, è tornato con la traccia inedita “ From Pasha With Love”, nata all’indomani della guerra tra Russia e Ucraina. Amatissimo dalla tv italiana, ha presenziato, negli anni, a programmi come “Arena Suzuki 60 70 80” presentato da Amadeus e “Top 10” di Carlo Conti, a rappresentare e celebrare la nostalgia verso brani e canzoni che hanno segnato la storia della musica dance. Parlando del suo nome d’arte raccontò come nacque l’idea: “C'era la convinzione che un prodotto inglese o americano fosse migliore per definizione. Allora decidemmo di usare un nome d'arte perché Paul Mazzolini suonava troppo italiano”. Per quanto riguarda, invece, la vita privata, Gazebo ha conosciuto la donna della sua vita, Maria, negli anni Ottanta e dal loro amore sono nati due figli, Gabriel ed Eva. La famiglia vive a Roma, città nella quale il cantante si era trasferito con i genitori quando era ancora un ragazzino.