Con il sostegno di:

Ras Al Khaimah, l’Emirato della natura

Dalle coste sabbiose alle lussureggianti foreste di mangrovie, dal deserto alle maestose montagne: per il Time è una delle mete dell'anno

Dalle coste sabbiose alle lussureggianti foreste verdi di mangrovie, dalla sabbia color terracotta del deserto alle maestose montagne che ospitano la vetta più alta degli Emirati Arabi Uniti, Jebel Jais. E poi esperienze adrenaliniche, tutto all’insegna della sostenibilità. Siamo a Ras Al Khaimah, l’Emirato della natura, una destinazione quasi inedita per il viaggiatore italiano, un mondo tutto da scoprire.

Il boom
Inserito nella classifica dei luoghi più belli del mondo del 2022 secondo la rivista Time, Ras Al Khaimah è la destinazione con il più alto tasso di crescita turistica nella regione degli EAU e nel primo semestre 2022 ha accolto 521.085 visitatori internazionali e nazionali (+21% rispetto allo stesso periodo del 2019) un risultato molto importante che segna un ritorno ai livelli pre-pandemici.

Vacanza attiva

Hayah Fort, in cima alle montagne, è uno dei patrimoni Unesco da visitare, con una splendida vista dalle montagne agli alberi di palme, mentre Al Jazirah Al Hamra è l’ultimo villaggio storico rimasto nella regione e merita una visita.  In uno straordinario ambiente naturale c’è il Jais Adventure Park, situato a Jebel Jais, la vetta più alta degli EAU, che ospita diverse attrazioni come il panoramico punto di osservazione Jais Viewing Deck Park, il Jais Flight, la zipline più lunga del mondo, il Jais Sky Tour, un percorso di sette adrenaliniche zipline che si estendono per 5 chilometri, e il Jais Sledder, la più lunga discesa in slittino su pista della regione. Qui si trova anche il ristorante più in alto degli EAU, il 1484 by Puro, che offre una vista mozzafiato sulla catena montuosa di Al Hajar e un’ampia terrazza dove gustare piatti à la carte. The View by 1484 è invece la rooftop lounge perfetta per uno snack veloce e panoramico. E poi c’è il mare, con le spiagge dorate tra le quali spicca Flamingo Beach, pubblica, ampia e adatta agli sport e alle famiglie.

Sostenibilità
Balanced Tourism è la formula chiave dello sviluppo. Per supportare lo straordinario traguardo raggiunto in fatto di arrivi, Ras Al Khaimah Tourism Development Authority ha recentemente adottato un nuovo e significativo approccio verso la sostenibilità. Attraverso Balanced Tourism RAKTDA si impegna nel portare in primo piano nel turismo degli EAU tutti gli aspetti della sostenibilità, ponendoli al centro della propria strategia di investimento e sviluppo per creare una destinazione che sia in linea con la consapevolezza del viaggiatore responsabile.

Eventi sportivi
Sono sempre di più gli eventi internazionali e prestigiosi ospitati come la Ras Al Khaimah Half Marathon, la mezza maratona più veloce del mondo con oltre 5.000 partecipanti l’anno. Inoltre, l’Emirato è stato recentemente selezionato dalla World Minifootball Federation (WMF) per ospitare la Coppa del Mondo di Minifootball nel 2023, competizione internazionale che si tiene ogni due anni. Per gli escursionisti e gli appassionati di outdoor, dal 18 al 20 novembre 2022, si terrà la seconda edizione di Highlander Ras Al Khaimah, la più grande avventura di escursionismo su lunga distanza che prevede due esperienze: HIGHLANDER55 che si snoda sul più lungo sentiero escursionistico degli EAU con un’uscita di 55km in tre giorni (18-20 novembre 2022), e HIGHLANDER Experience un trekking di 30km in due giorni (19-20 novembre 2022). Entrambi i percorsi offriranno emozionanti sfide fisiche e mentali e l’opportunità di ammirare le meraviglie naturali dell’Emirato. Mentre a dicembre, Ras Al Khaimah e lo straordinario paesaggio di Jebel Jais, la montagna più alta degli Emirati, ospiteranno una tappa della 1000 Miglia Experience UAE: la 1000 Miglia, la corsa in auto più bella del mondo, arriverà negli EAU per la prima volta in assoluto con un percorso di cinque giorni attraverso i sette Emirati, in programma dal 4 all’8 dicembre 2022.

Ospitalità in crescita
Novità anche dal settore ospitalità che nel 2022 ha visto l‘apertura di nuovi hotel e resort, tra cui l’InterContinental Mina Al Arab, la prima struttura di InterContinental Hotels Group nell’Emirato, il debutto di Mövenpick Resort Al Marjan Island su un tratto di 300 metri di spiaggia dorata, e l’inaugurazione del Radisson Resort Ras Al Khaimah a Marjan Island. L’Emirato ad oggi è in grado di offrire oltre 8.000 camere, a cui se ne aggiungeranno 4.617 nei prossimi anni. Inoltre, è stato anche annunciato lo sviluppo multimiliardario di un resort integrato di Wynn Resorts in apertura nel 2026 che disporrà di oltre 1.000 camere, negozi, strutture per riunioni e convegni, Spa, oltre 10 ristoranti e lounge, un’ampia scelta per l’intrattenimento, un’area gaming e altri servizi.