Con il sostegno di:

Vivere un giorno da Napoleone all’Isola d’Elba, come 200 anni fa

Napoleone Experience permette di fare un salto indietro nel tempo e calarsi nei panni dell’imperatore francese, che soggiornò qui in esilio per 10 mesi

napoleone-elba

All’Isola d’Elba sarà possibile vivere una giornata da Napoleone Bonaparte. Un salto indietro di 200 anni, in cui ci si cala letteralmente nei panni dell’imperatore francese che soggiornò qui. Si chiama Napoleone Experience e partirà dal 2023, una nuova serie di esperienze di viaggio per una vacanza in chiave napoleonica, fatta di cultura, enogastronomia, natura, folklore. Oltre naturalmente al mare, al relax e alle occasioni di praticare sport nell’isola. I 10 mesi in cui Napoleone visse all’Elba hanno segnato in modo deciso la storia e la cultura dell’isola, che ora gli dedica una esperienza turistica fuori del comune.

Napoleone per un giorno

La nuova proposta turistica dell’Elba vuole essere un viaggio indietro nel tempo quando la Capitale dell’Arcipelago Toscano era guidata dall’Imperatore, un grande innovatore che contribuì in maniera decisiva a fare dell’isola un luogo moderno per l’epoca, con interventi che ancora oggi sono parte della cultura dell’Elba. isola-elba

Napoleone Experience è un’immersione nel clima dell’epoca, con esperienze curiose: si potrà vivere l’emozione delle grandi feste in cui Paolina, sorella dell’Imperatore si faceva ammirare, cenare alla loro tavola degustando il vino Aleatico (molto amato da Napoleone), passeggiare lungo i sentieri che da sempre guardano alla Corsica, terra d’origine del condottiero, scoprire come si viveva tra raffinato artigianato e preziosi minerali estratti dalla pancia dell’isola e molto altro.

Napoleone e l’Elba

Passare una giornata da Napoleone sarà possibile tra maggio a settembre 2023, con esperienze diverse tra cui scegliere, da vivere in alcune località dell’Isola. Un progetto innovativo dal punto di vista turistico che attinge al passato dell’isola. L’Elba ospitò Napoleone per dieci mesi, dal 4 maggio 1814 al 27 febbraio 1815. Un periodo breve ma intenso, che incise profondamente sulla vita dell’isola, tanto che i segni sono ancora oggi evidenti, come ad esempio la bandiera simbolo elbano, che presenta tre api dorate su una striscia rossa in campo bianco. Dalla zona del suo sbarco a Portoferraio, è comunque già possibile esplorare l’Elba seguendo i percorsi napoleonici, fra le dimore dell’imperatore e luoghi da lui amati.

 

Tags: