Va da sè che l’appassionato camminatore che sceglie il Trentino non potrà fare a meno di prendere qualche impianto di risalita durante la propria vacanza per raggiungere più velocemente e con meno fatica il punto di partenza di un’escursione. In tutta Italia e in Trentino in particolare si possono prendere telecabine e seggiovie in piena sicurezza? Al di là delle indicazioni di comportamento date dall’Associazione nazionale degli Enti Funiviari, cosa stanno facendo gli impiantisti per garantire la salute di chi sale in quota? “Tutti i nostri impianti vengono sanificati tutte le sere”, assicura Bruno Felicetti, vicedirettore di Funivie Campiglio, la più grande azienda funiviaria delle Alpi italiane che aprirà la stagione a fine giugno. “Chi entra in una nostra stazione di partenza, dovrà seguire un percorso segnato di accesso in cui bisogna garantire le distanze e troverà i necessari dispositivi di sicurezza - dai guanti alle mascherine - nel caso non abbia i propri. Non abbiamo posto un limite alla capienza degli impianti ma ogni utente potrà scegliere se salire con i componenti della propria famiglia, se condividere la telecabina o la seggiovia con qualcuno o se addirittura salire individualmente in piena solitudine”.

Il piatto
tortej
Sformato preparato solo con patate, sale e olio