Accadde in Italia: da Klimt a Monet fino a Fellini Andar per mostre


Sarà un autunno brillante per chi ama girare per mostre. Più che un tramonto sul finire dell’anno, quello che i musei d’Italia propongono è uno sbocciare di possibilità tra esposizioni fotografiche, artisti contemporanei e grandi autori della pittura. Inaugurate da poco sono due mostre dal forte richiamo: ‘Dante. Gli occhi e la mente – Un’epopea Pop’ al Mar di Ravenna e quella che si annuncia come la più grande retrospettiva su Escher e i suoi ipnotici dipinti, al Palazzo Ducale di Genova con 200 opere. C’è poi ‘Shine’, la mostra dedicata all’artista contemporaneo Jeff Koons, le cui opere – un mix avvincente tra cultura alta e popolare – sono entrate nell’immaginario collettivo, che si terrà a Palazzo Strozzi a Firenze a partire dal 2 ottobre. Fino al 31 ottobre il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato presenta ‘La discoteca’, audio-video installazione di Jacopo Miliani.

Omaggio ai 1600 anni di Venezia, con la mostra che racconta la Serenissima a Palazzo Ducale che parte dal Milione di Marco Polo e arriva a Peggy Guggenheim passando inevitabilmente per il Tiepolo. Palazzo Reale di Milano ospita la mostra dedicata a Claude Monet (inaugurata il 18 settembre e visitabile fino al 30 gennaio) con l’esposizione di oltre cinquanta opere dell’artista più amato tra gli Impressionisti provenienti dal Musée Marmottan Monet di Parigi. A Palazzo Braschi a Roma il cartellone prevede una mostra su Klimt, dal 26 ottobre, con l’esposizione di oltre 200 opere provenienti dal Museo Belvedere di Vienna e dalla Klimt Foundation. Dal 29 ottobre, invece, è tempo di fascino con le donne di Giovanni Boldini a Bologna (a Palazzo Albergati).

Immancabile anche lo spazio all’arte fotografica. I baci ‘rubati’ negli scatti di Robert Doisneau saranno i protagonisti della mostra di Palazzo Roverella a Rovigo (fino al 30 gennaio), mentre i ritratti in bianco e nero di Leonardo Sciascia e Jorge Louis Borges, immortalati da Ferdinando Scianna, ‘parlano’ dalla Reggia di Colorno, nella Bassa parmense (in programma fino all’8 dicembre). Al Pac di Ferrara si entra invece ‘Nel mondo di Fellini’ con Franco Pinna, il fotografo dei set felliniani per eccellenza (fino al 7 novembre) tra materiali d’epoca provenienti dall’Archivio Franco Pinna di Roma.