Le Pen a processo: "Assumeva assistenti con fondi della Ue, lavoravano in Francia"

La leader del Rassemblement National, Marine Le Pen (in foto), è stata rinviata a giudizio.

Le Pen a processo:: "Assumeva assistenti con fondi della   Ue,  lavoravano in Francia"
Le Pen a processo:: "Assumeva assistenti con fondi della Ue, lavoravano in Francia"

La leader del Rassemblement National, Marine Le Pen (in foto), è stata rinviata a giudizio con l’accusa di appropriazione indebita di fondi Ue. Assieme a Le Pen andranno a processo altre 26 persone, tra cui Jean-Marie Le Pen, padre di Marine e storico esponente della destra francese. La notizia è stata rilanciata dalla televisione Bfmtv, che nel servizio ha citato la procura di Parigi. I fatti risalgono al periodo che va dal 2004 al 2016. Secondo l’accusa gli indagati avrebbero assunto finti assistenti che avrebbero dovuto lavorare nelle sedi dell’Unione europea a Bruxelles e Strasburgo mentre in realtà lavoravano per il partito in Francia. Il processo per aver percepito indebitamente fondi europei è previsto fra ottobre e novembre 2024, cioè dopo le prossime, fondamentali, elezioni europee che si svolgeranno tra giovedì 6 e domenica 9 giugno 2024.