Parigi, 4 giugno 2021 - La Francia apre i suoi confini dal 9 giugno a tutti i cittadini europei vaccinati con uno dei sieri autorizzati dall'Ema (Pfizer, Moderna, AstraZeneca e Janssen). Lo ha annunciato in televisione il ministro dei Trasporti francese, Jean-Baptiste Djebbari, precisando che non sarà più necessario effettuare un tampone per entrare nel Paese.

Italia record: 600mila vaccinazioni in un giorno

Covid in Italia, i numeri di oggi

Attualmente, infatti, per i viaggiatori è necessaria l'attestazione di un tampone molecolare negativo effettuato non meno di 72 ore prima di varcare la frontiera all'aeroporto, per via ferroviaria o stradale. Il sottosegretario al Turismo, Jean-Baptiste Lemoyne, ha spiegato che con la nuova normativa, in vigore da mercoledì della prossima settimana, basterà l'attestazione della vaccinazione completa. 

Zona bianca: oggi ok a Veneto, Umbria, Abruzzo e Liguria

Mappa Ecdc: Molise prima regione in zona verde

Il governo transalpino ha diviso i Paesi del mondo in tre diversi colori. Basterà il vaccino se si arriva da un paese colorato di verde (tutta l'Europa ad eccezione della Gran Bretagna). Lemoyne ha chiarito che il provvedimento verrà esteso anche ai cittadini provenienti da Israele, Australia e Giappone.

Servirà, invece, il tampone pcr (molecolare) negativo di meno di 72 ore se si arriva da un paese colorato di arancio: praticamente tutti gli altri paesi del mondo, compresi gli Stati Uniti. Sono invece inseriti nel rosso, tutti quegli Stati in cui le varianti sono considerate preoccupanti, come il Sudafrica, l'India o il Brasile. Per chi arriva da queste zone, continuerà a essere obbligatoria la quarantena. 

Gran Bretagna: sale il numero dei casi Covid. Metà degli adulti vaccinati