Florida, ragazzino di 14 anni spara e uccide la sorella dopo una lite per i regali di Natale

L’episodio è avvenuto in una cittadina vicino Tampa. Il ragazzino è stato, a sua volta, ferito da un colpo di pistola esploso da un altro fratello

Una fiera di armi (Ansa)

Una fiera di armi (Ansa)

Roma, 27 dicembre 2023 – Shock in Florida, dove un ragazzino di 14 anni ha sparato e ucciso la sorella di 23 dopo una lite per i regali di Natale. Secondo le prime ricostruzioni, la discussione sarebbe iniziata durante lo shopping con la madre e un altro fratello di 15 anni, per poi proseguire a casa della nonna, in una cittadina vicino a Tampa. Qui l'adolescente ha tirato fuori una pistola semiautomatica e l'ha puntata contro il fratello, ma l'intervento di altri parenti ha evitato il peggio.

Il ragazzino è quindi uscito nel giardino dove si trovava la sorella con il figlioletto di sei anni e li ha minacciati entrambi di morte. La sorella, che evidentemente non l'aveva preso sul serio, gli ha chiesto più volte di mettere giù l'arma e smetterla perché "è Natale". Per tutta risposta lui le ha sparato al petto e l'ha uccisa. Fortunatamente il bambino è rimasto illeso.

L'altro fratello è uscito con un'altra pistola e ha, a sua volta, colpito il killer, che è stato operato e non è in gravi condizioni. Il giovanissimo è accusato di omicidio e possesso illegale di un'arma. Entrambi i ragazzini avevano precedenti per rapine.