Roma, 29 luglio 2021 - Non rallenta la pandemia nel mondo e, anzi, grandi aree urbane come quelle di Tokyo, Sydney o Bangkok fanno registrare quotidianamente nuovi record di persone contagiate. La situazione in Giappone preoccupa le autorità e il virus è riuscito a entrare anche nella "bolla" di prevenzione e controlli che circonda le Olimpiadi. E mentre il virus torna a minacciare Hollywood, con un boom di contagi che ha fatto fermare le produzioni, gli Stati Uniti puntano sulle vaccinazioni: Biden ha chiesto di dare 100 dollari a tutti i nuovi vaccinati, obbliga i dipendenti dello Stato a vaccinarsi o a fare test e usare la mascherina, promette un giorno pagato ai lavoratori che vanno a fare il vaccino.

In Australia sono annunciate nuove restrizioni, in Thailandia allestiscono nuovi ospedali da campo per i contagiati, mentre in Israele è stata fatta partire la vaccinazione per i bambini dai 5 agli 11 anni con altre patologie a rischio e da domenica gli over 60 potranno ricevere una terza dose di Pfizer (purché siano passati 5 mesi dalla seconda). Restano alti i livelli di contagio in India, in particolare negli stati del sud, anche la Turchia registra picchi elevati mentre in Brasile, nonostante i positivi al coronavirus continuino a essere numerosi, ha iniziato a calare la curva dei decessi a causa del Covid. Anche in Cina, dopo mesi di relativa tranquillità, riprendono i contagi a Pechino mentre l'area di Nanchino è stata isolata.

Non va benissimo neppure in Europa: il numero dei casi in Gran Bretagna torna sopra quota 30mila, dopo il calo della scorsa settimana mentre in Francia i ricoveri - anche in terapia intensiva - aumentano in moto preoccupante.

Covid in Italia: il bollettino del 29 luglio

Quarantena Covid: quanto dura e come funziona per vaccinati e non. Ecco tutte le risposte

Green pass e tamponi: le regole per viaggiare in Italia e all'estero

Sommario:

Gran Bretagna oltre i 30mila casi

Intanto tornano ad aumentare per il secondo giorno di fila, dopo una settimana di rallentamento, i contagi Covid alimentati dalla variante Delta nel Regno Unito, risaliti nelle ultime 24 ore a 31.117 (su un totale di tamponi quotidiani di nuovo in ascesa a quota 911.000). In leggero calo invece i morti giornalieri (85 contro 91 di ieri) contenuti secondo gli specialisti dall'effetto dei vaccini: vicini ormai a 85 milioni di dosi somministrate in un Paese in cui, stando alle autorità sanitarie, gli antidoti hanno già evitato almeno 60.000 decessi in questi mesi, un numero "davvero imponente" nelle parole dell'epidemiologo Jonathan Van-Tam. 

Gran Bretagna, tornano a salire i contagi sopra i 30mila (Ansa)

Francia: 1000 in terapia intensiva

Il numero dei pazienti Covid ricoverati negli ospedali francesi ha di nuovo superato la soglia dei 7000, di cui quasi 1000 in terapia intensiva, rende noto Santé publique France. Con 607 nuovi ricoveri in 24 ore (quasi il doppio rispetto ai 360 di una settimana fa), il totale è salito a 7079. Sempre nelle ultime 24 ore, i reparti di terapia intensiva hanno accolto 135 nuovi malati di Covid, un dato che non era così alto dall'inizio di giugno. In totale sono 952 i pazienti nei servizi di rianimazione. 
Nonostante la fiammata di nuovi casi in Francia a causa della variante Delta (5307 in 24 ore), la pressione sugli ospedali resta tuttavia ancora contenuta. Il presidente Emmanuel Macron ha annunciato oggi che in Francia è stata superata la soglia di 40 milioni di persone vaccinate con una prima dose.

image

Biden: 100 dollari a chi si vaccina

Il presidente Joe Biden chiede ai governi statali e locali negli Usa di incentivare le vaccinazioni pagando 100 dollari a tutti i nuovi vaccinati, attingendo le risorse dai 1.900 miliardi dell'American Rescue Plan. Una misura simile è stata già adottata dalla città di New York su iniziativa del sindaco Bill de Blasio. Sempre per spingere sulla vaccinazione, Joe Biden ha dichiarato che chiederà che tutti gli impiegati vengano pagati il giorno in cui non andranno al lavoro per sottoporsi al vaccino.

In più il presidente Usa ha deciso per la vaccinazione o test obbligatori e uso di mascherine rigidissimo per i dipendenti federali Usa. I dipendenti federali non vaccinati dovranno indossare continuamente maschere e sottoporsi a test regolari, mentre sta anche chiedendo ai militari di considerare di aggiungere il vaccino Covid-19 alla lista di quelli obbligatori per il personale militare.
"Gli esperti avvertono che i casi di Covid-19 continueranno a salire - ha avvertito Biden - Per lasciarci il virus alle spalle dobbiamo vaccinare un maggior numero di persone".

Biden non lesina toni drammatici, e sottolinea che la pandemia da Covid ha provocato più morti, tra gli americani, di quanto abbiano fatto tutti i conflitti bellici e le tragedie degli ultimi cento anni. "A oggi - ha detto - il bilancio complessivo dei morti per il virus è di 609.441. Più del conto delle vittime di Prima, Seconda Guerra Mondiale, Vietnam, 11 Settembre, Iraq e Afghanistan, messe insieme". 

Giappone

Continua a crescere la quinta ondata di contagi da Covid-19 in Giappone, in particolare nell'area di Tokyo, e il governatorato della capitale giapponese ha annunciato che i nuovi casi positivi al test sono 3.865 nelle ultime 24 ore. Si tratta di un nuovo record. I casi gravi sono 88, mentre i decessi accertati sono tre. Ieri il numero dei contagi a Tokyo aveva superato per la prima volta quota 3mila, mentre nell'intero Giappone sono stati registrati 9.583 nuovi positivi, anche in questo caso un record. Il precedente massimo era stato raggiunto l'8 gennaio 2021 con 7.958 casi. Anche nella "bolla" olimpica oggi è stato annunciato un record di positivi accertati: 24 nell'ultimo giorno, di cui 3 sono atleti. In tutto finora i contagi da Covid rilevati nell'ambito delle Olimpiadi è di 193. Tra questi, 20 sono atleti.

Nuovo record di contagi a Tokyo (Ansa)

 

Australia

Record di nuovi contagi nell'area di Sydney, con 239 infezioni registrate nel New South Wales nelle ultime 24 ore, un record dall'inizio della pandemia nello stato più popoloso dell'Australia. La premier dello stato, Gladys Berejiklian ha annunciato l'adozione di misure di contenimento più rigide per otto località su cui si accentrano in particolare i timori, nella parte meridionale e sudoccidentale della città. I circa due milioni di residenti dovranno tra l'altro indossare le mascherine all'aperto. È previsto il dispiegamento di migliaia di agenti con il compito di verificare il rispetto delle restrizioni. Il capo della polizia del Nuovo Galles del Sud ha chiesto all'esercito 300 soldati per dare manforte alle operazioni di controllo del lockdown, che dovrebbe terminare a fine agosto. I residenti possono uscire di casa solo per lavoro, fare la spesa, motivi sanitari e fare ginnastica.

Thailandia

Nuovo record di contagi e di decessi legati al Covid in Thailandia. Nelle ultime 24 ore il Paese ha registrato il suo massimo storico di casi, con 17.669 nuove infezioni. Le vittime giornaliere sono state invece 165, secondo quanto comunicato dalle autorità locali. Gli ultimi dati portano il bilancio complessivo della pandemia a 561.030 contagi complessivi e 4.562 decessi. Per affrontare la situazione soprattutto nell'area di Bangkok le autorità hanno trasformato un deposito merci dell'aeroporto Don Muang della capitale thailandese in un gigantesco ospedale da campo con 1.800 letti destinati ai malati di Covid. La struttura ospiterà i pazienti meno gravi e se le loro condizioni di salute dovessero peggiorare saranno trasferiti in un altro ospedale da campo, il Pitak Rachan. Il governo punta a immunizzare 50 milioni di persone entro fine anno, ma finora solo il 5,6% degli oltre 66 milioni di abitanti della Thailandia sono stati completamente vaccinati e il19,2% ha ricevuto almeno una dose.

Israele 

Il ministero della Sanità israeliano ha fatto sapere che i cittadini di oltre 60 anni già vaccinati potranno ricevere, a partire da domenica, una terza dose di Pfizer, a condizione che siano trascorsi oltre cinque mesi dalla somministrazione della seconda. Israele è il primo Paese al mondo a compiere un passo simile. Intanto lo Stato ha avviato la vaccinazione contro il coronavirus anche per i bambini della fascia d'età tra i 5 e gli 11 anni che sono ad alto rischio di sviluppare forme molto gravi di covid-19 a causa di preesistenti condizioni. Il ministero della Salute ha specificato che in questa fascia d'età verrà tuttavia somministrata una dose di vaccino più leggera. In Isreale i dati sulla pandemia delle ultime 24 ore restano preoccupanti: ieri i contagi sono stati 2.165, ossia il 2,35 % dei tamponi. I malati gravi sono saliti a 159. L'indice R di contagio è adesso 1,35 %. Da oggi in Israele è tornato intanto in vigore il Green Pass che limita gli ingressi nei locali chiusi a chi sia vaccinato, a chi sia guarito del Covid e a chi sia in possesso di un test Pcr negativo condotto nelle 72 ore precedenti. Altre limitazioni sono imposte per chi si reca all'aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv per accogliere passeggeri in arrivo. 

India

L'India ha registrato nelle ultime 24 ore 43.509 nuovi casi di coronavirus e 634 decessi. Solo nello stato meridionale del Kerala - hanno specificato le autorità sanitarie indiane - i contagi sono stati oltre 22.000 per il secondo giorno consecutivo. 

Turchia

I nuovi casi di coronavirus in Turchia sono saliti a 22.291 nelle ultime 24 ore, il livello più alto dall'inizio di maggio, secondo i dati del ministero della Salute. Anche il bilancio giornaliero delle vittime ha raggiunto il massimo da sei settimane a quota 76 persone. Le infezioni giornaliere avevano raggiunto l'ultimo picco di 63.000 ad aprile. Erano drasticamente calate grazie a un severo blocco che si è concluso a metà maggio, scendendo fino a 4.418 il 4 luglio prima di aumentare di nuovo. L'ultimo aumento segue le festività di Eid al Adha della scorsa settimana, quando molti turchi si sono riversati nelle affollate località balneari. Ma i tassi appaiono più alti nelle regioni orientali dove le vaccinazioni sono inferiori alla media nazionale. Il ministro della Sanità Fahrettin Koca ha affermato che l'87% dei casi attuali riguarda persone che non sono state completamente vaccinate. Il tasso è salito al 95% per i ricoveri - ha detto Koca in una dichiarazione televisiva - invitando le persone a farsi vaccinare. Non è invece annunciato un cambiamento nelle misure restrittive per limitare la diffusione del virus, ma non ha escluso che venda fatto in futuro.

Brasile

Il Brasile, uno dei Paesi finora più colpiti dal Covid nel mondo, ha registrato 1.344 nuovi decessi per coronavirus nelle ultime 24 ore, portando il totale delle vittime a oltre 553.000 dall'inizio della pandemia, ma il numero medio di decessi giornalieri è sceso al livello più basso in cinque mesi. Secondo i dati diffusi ieri dai consiglio nazionale della Sanità (Conass), la media dei decessi per Covid in Brasile nell'ultima settimana è scesa a 1.082 al giorno, questo mercoledì, il dato più basso dal 22 febbraio, quando la media era di 1.053 decessi per giorno. La media attuale è quasi tre volte inferiore a quella registrata il 12 aprile, quando, al culmine della seconda ondata di pandemia in Brasile, il Paese ha raggiunto la media record di 3.124 morti al giorno. Conass ha anche riferito che il Brasile ha registrato 48.013 nuove infezioni da Covid nelle ultime 24 ore, portando il numero totale di casi a quasi 19,8 milioni dall'inizio della pandemia. Contrariamente ai decessi, il numero medio di contagi è tornato a crescere.

Cina

Il Covid-19 torna a Pechino con due casi di trasmissione domestica, i primi in sei mesi, sufficenti per far alzare l'allerta alle autorità sanitarie della capitale. La Cina è nella peggiore emergenza da mesi legata al coronavirus con la situazione più critica a Nanchino, il capoluogo del Jiangsu ormai isolato: sono stati istituiti posti di blocco e sospeso tutti i voli. Oltre 170 persone, infatti, sono state diagnosticate con la variante Delta negli ultimi 10 giorni. La Commissione sanitaria nazionale ha reso noto che mercoledì sono stati registrati 49 nuovi casi di Covid-19, di cui 25 di trasmisisone domestica e 24 importati.