Vodafone, con LV8 un ecosistema per l'inclusione

L'app avvicina i giovani alle competenze digitali

Lanciata a giugno 2021 per coinvolgere in percorsi di formazione digitale i giovani che non studiano e non lavorano, i cosiddetti Neet, LV8 è un'app sviluppata dalla Fondazione Vodafone Italia che ha già visto partecipare oltre 19mila ragazzi in tutta Italia, coinvolgendo anche 450 scuole. E a Milano, nel Vodafone Theatre, la Fondazione ha voluto celebrare tutto l'ecosistema costruito negli anni e che le ha permesso di ampliare l'impatto sociale di LV8 e delle sue altre iniziative sociali. In particolare l'idea di LV8 nasce dalla consapevolezza, come ha sottolineato nel suo intervento Katia Scannavini, vice segretaria generale di ActionAid Italia, che nel Belpaese sono circa 3 milioni i giovani tra i 15 e i 34 anni che non studiano e non lavorano. Un rischio sociale che si concentra maggiormente nel Sud Italia e che nel 56% dei casi riguarda giovani donne, le quali non hanno dunque la possibilità di affrancarsi economicamente, rendendole dipendenti dalla famiglia. LV8 è oggi rivolta a tutti i giovani che vogliano acquisire competenze digitali utili per il mondo del lavoro. "Come Fondazione Vodafone ci impegniamo a utilizzare il potenziale del digitale per promuovere l'inclusione e prevenire l'emarginazione. Un obiettivo che perseguiamo con l'impiego della tecnologia e lo sviluppo di un ecosistema robusto e capillare che include associazioni, fondazioni, enti, territori e scuole con l'obiettivo di contrastare la dispersione scolastica e sostenere l'istruzione e l'occupabilità dei giovani" ha dichiarato Adriana Versino, presidente Fondazione Vodafone Italia.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro