Borsa: Milano chiude poco mossa, vola Tim

In calo le banche. Lo spread tra Btp e Bund a 161 punti

La Borsa di Milano (-0,01%) chiude poco mossa, in linea con gli altri listini europei. A Piazza Affari vola Tim (+5,7%), con la partecipazione al progetto della rete da parte di F2i e delle fondazioni. In luce Inwit (+1,3%). Lo spread tra Btp e Bund chiude a 161 punti, con il rendimento del decennale italiano che scende al 3,58%. Nel listino principale vendite per le banche, con gli investitori che vedono una riduzione dei profitti con un eventuale taglio dei tassi d'interesse. In flessione Banco Bpm (-1,4%), Bper (-1,2%), Mps (-0,7%), Intesa (-0,6%) mentre è piatta Unicredit (+0,01%). In fondo al listino A2a (-1,5%) in linea con il comparto delle utility mentre il gas chiude in rialzo. In negativo Enel (-0,5%) ed Hera (-0,3%) mentre sale Erg (+0,8%). In rialzo l'energia con il prezzo del petrolio in aumento. Salgono Eni (+1,2%), Saipem e Tenaris (+1%). Contrastato il comparto dell'auto con Iveco che guadagna l'1,4%, Cnh lo 0,5% mentre Stellantis cede lo 0,2%. In luce il settore del lusso con Moncler (+1%) e Brunello Cucinelli (+0,8%). Fuori dal listino principale fiacca Fila (-0,2%), nel giorno della quotazione della controllata indiana Doms.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro