Borsa: l'Europa prosegue cauta con le trimestrali

Giù le utility, sale il lusso. L'euro si indebolisce sul dollaro

Borsa: l'Europa prosegue cauta con le trimestrali

Borsa: l'Europa prosegue cauta con le trimestrali

Borse europee caute mentre prosegue la stagione delle trimestrali. I mercati si muovo con prudenza in vista di una serie di dati macroeconomici attesi la prossima settimana, in particolare l'andamento dei prezzi negli Stati Uniti. Elementi che saranno utili alle banche centrali in vista delle decisioni sul taglio dei tassi d'interesse. Sul fronte valutario l'euro scende a 1,0769 sul dollaro. L'indice stoxx 600 è poco mosso (+0,01%). Piatte Londra (+0,07%) e Francoforte (+0,02%), quest'ultima dopo la conferma di un rallentamento dell'inflazione. In calo Parigi e Madrid (-0,2%). I listini sono appesantiti dalle utility (-0,7%), con il prezzo del gas che scende del 2,1% a 27,2 euro al megawattora. In calo la cosmetica (-2%), con l'Oreal (-7%), dopo i risultati del quarto primestre inferiori alle attese degli analisti e il calo delle vendite nell'Asia settentrionale. Vendite sulle banche (-0,4%) e sulle assicurazioni (-0,2%). In crescita il lusso (+0,5%), con il balzo di Hermes (+4,3%) dopo i risultati dell'anno scorso. Sale l'energia (+0,6%) in linea con il prezzo del petrolio. Il Wti guadagna lo 0,4% a 76,5 dollari al barile. Il Brent cresce dello 0,2% a 81,7 dollari. Corre la farmaceutica (+1,1%). Poco mossi i titoli di Stato. Lo spread tra Btp e Bund è stabile a 157 punti, con il rendimento del decennale italiano al 3,93 per cento.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro