Banca nel cloud: il conto si apre in pochi click

Banca nel cloud:  il conto si apre  in pochi click

Banca nel cloud: il conto si apre in pochi click

C’ERAVAMO ABITUATI al conto corrente che sta in tasca, adesso Intesa Sanpaolo ha spostato il limite ancora più in là: con Isybank è l’intera banca a migrare nel cloud mettendo insieme il meglio dell’intelligenza artificiale e il know how del primo gruppo di credito italiano. "Con il lancio di Isybank prosegue la trasformazione digitale di Intesa Sanpaolo che vede in questo progetto uno dei pilastri del Piano di Impresa 2022-2025 - ha spiegato il ceo Carlo Messina (nella foto sopra) - Si tratta di un ulteriore passo per rendere il nostro Gruppo una best practice anche in ambito tecnologico e rappresenta un elemento di discontinuità per il futuro della banca, che le consentirà di essere leader nel panorama europeo per efficienza operativa e innovazione a servizio della clientela".

I clienti multicanale del Gruppo sono 12,3 milioni di cui 8,3 milioni utilizzano l’app Intesa Sanpaolo Mobile riconosciuta da Forrester Research come la migliore app di banking al mondo per funzionalità ed experience. Con Isybank l’asticella si sposta ancora più in alto: alla solidità e l’offerta commerciale di una banca si coniugano servizi semplici e veloci tipici di una fintech. Isybank si rivolge ai 4 milioni di clienti Intesa Sanpaolo che già non usano le filiali in quanto fruitori prevalentemente digitali dei servizi bancari e orientati al mobile banking. Il conto corrente si potrà aprire direttamente online, scaricando la App sul proprio telefonino in pochi minuti. A differenza delle fintech però sarà garantita la possibilità di una relazione diretta con gli operatori della filiale digitale, che risponde ai clienti dal lunedì al giovedì dalle 7 alle 24, il venerdì dalle 7 alle 22 e nel weekend e festivi dalle 9 alle 19.

L’amministratore delegato della nuova banca digitale è Antonio Valitutti, mentre il presidente è Mario Boselli. Sono previsti investimenti per 650 milioni di euro, ad oggi sono già 400 gli specialisti dedicati alla nuova banca digitale, ma il Gruppo ha delineato un programma di investimenti pari a 5 miliardi di euro per tecnologia e crescita e impiegherà 4.000 persone di Intesa Sanpaolo tra riconversioni professionali e assunzioni. L’architettura informatica è stata realizzata grazie alla partnership con Thought Machine e si fonda su una tecnologia nativa in cloud, adattabile a un contesto multi-valuta e a clienti multinazionali. I clienti potranno scegliere il piano più adatto tra i tre disponibili: isyLight, isySmart e isyPrime. Dall’app, il cliente gestisce il conto e le carte, e per ogni necessità ha a disposizione l’opzione “Parla con noi” che gli consente di entrare in comunicazione diretta con un gestore della filiale digitale del Gruppo.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro