Operatore di Borsa (Ansa)
Operatore di Borsa (Ansa)

Milano, 21 marzo 2019 - Seduta turbolenta per Borsa Italiana. Milano viaggia in positivo la mattina, ma a metà seduta il Ftse Mib di Piazza Affari gira in rosso, per poi chiudere in lieve rialzo a +0,2% a quota 21.373 punti. Contrastate le altre Borse europee: Parigi sulla parità, Londra +0,94%, Francoforte -0,27% e Madrid -0,24%. Spread tra Btp e bund tedeschi in lieve calo a 241 punti col rendimento del decennale italiano al 2,45%. 

Comparto bancario in rosso a Piazza Affari. Male Banco Bpm (-0,58%), Intesa Sanpaolo (-0,43%), Unicredit (-1,43%) e Bper Banca (-0,67%). Acquisti invece su Stm (+4,47%), Poste Italiane (+2,06%), Tenaris (+1,95%). Bene anche Telecom Italia (+1,53%) e Juventus (+1,30%) dopo la decisione della Uefa di non squalificare Cristiano Ronaldo

WALL STREET - Chiusure in netta crescita a Wall Street, con il Dow Jones che ha guadagnato lo 0,8% a 25.962 punti, mentre l'S&P-500 è salito dell'1,1% a 2854. Buona performance anche del Nasdaq, che ha terminato la giornata con un balco dell'1,4% a 7838 punti. A far volare i listini, soprattutto i titoli tecnologici, guidati da Apple e Microsoft. Da segnalare anche la chiusura in forte rialzodella prima seduta di Levi's. I titoli salgono del 31,82% a 22,41 dollari per azione, sopra i 17 dollari fissati con l'ipo.

BORSE ASIATICHE - Viaggiano in ordine sparso le principali borse asiatiche, mentre Tokyo è chiusa per festività. L'indice Nikkei ieri aveva chiuso in rialzo dello 0,20%.  Bene le borse cinesi, con Shanghai che sale dello 0,35% e Shenzhen dello 0,77%. In controtendenza Hong Kong in calo dello 0,85%, e Singapore poco sopra la parità (+0,08%).