Il gesto di Ronaldo nella gara di ritorno con l'Atletico Madrid (Ansa)
Il gesto di Ronaldo nella gara di ritorno con l'Atletico Madrid (Ansa)

Torino, 21 marzo 2019 - Cristiano Ronaldo sarà in campo per l'andata dei quarti di Champions League. L'attaccante della Juventus è stato sanzionato con una multa di 20mila euro e deferito per l'esultanza giudicata impropria dopo la vittoria contro l'Atletico Madrid agli ottavi. La commissione disciplinare Uefa, riunita a Nyon, ha optato dunque per una sanzione pecuniaria e non per la squalifica, come predicevano i media spagnoli. Opzione che invece sembrava follia per il mondo bianconero.  

Il gesto del bomber portoghese (che mimava i cosiddetti 'huevos') replicava quello di Diego Simeone, tecnico dei madrileni, che nella gara d'andata aveva voluto sottolineare gli 'attributi' della propria squadra. Per il Cholo la Uefa aveva deciso la stessa multa. 

Ronaldo, autore di tripletta e remuntada sull'Atleico, sarà quindi regolarmente a disposizione di Massimiliano Allegri per il doppio confronto dei quarti di Coppa. L'appuntamento con Ajax-Juventus è per il 10 aprileRitorno allo Stadium il 16 aprile. 

IL GESTO DI RONALDO E QUELLO DEL CHOLO -  Finita la partita, Ronaldo si era diretto verso il settore dell'Allianz Stadium occupato dai tifosi dell'Atletico Madrid e aveva fatto il gesto delle mani portate ai genitali. Stessa cosa aveva fatto 20 giorni prima Simeone, che però si era rivolto al pubblico di casa. Commentando l'episodio, qualche giorno dopo, Massimiliano Allegri si era detto sicuro che Ronaldo non sarebbe stato squalificato. "Altrimenti ...- aveva detto il tecnico bianconero - avrebbero dovuto essere squalificati tutti i 42 mila dell'Allianz". 

SPRINT JUVE IN BORSA - La Juventus festeggia in Borsa la notizia della mancata squalifica con il titolo che accelera a Piazza Affari e chiude a +1,30%.